Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

lettere

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Brontë, Charlotte; Emily; e Anne - Lettere

  1. #1
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Brontë, Charlotte; Emily; e Anne - Lettere

    Prima di commentare la qualità della raccolta, bisogna fare un piccolo appunto: in essa appaiono come autrici le tre sorelle, ma in realtà il 90% dei documenti ivi presenti, sono opera di Charlotte. Di Emily ed Anne è sopravvissuto molto poco, mentre qua e là spuntano qualche lettera di Branwell, del padre e persino della madre.
    Il libro è indubbiamente una perla per chi è interessato a scavare nell'animo di questa famiglia, culla di talenti di simile portata, ma aggiunge molto poco a chi ha già letto la famosa biografia della Gaskell su Charlotte, che già racchiude in essa buona parte di suddette lettere.
    Qui però viene fatta luce su un aspetto della vita di Charlotte totalmente celato dalla Gaskell: l'infatuazione per il professor Héger, cui ella, dopo il ritorno ad Haworth, indirizzerà varie lettere, le quali resteranno quasi tutte senza risposta. Si scopre una Charlotte implorante, disorientata, irrazionale, fragile, sognatrice; quanto di più intimo ci sia stato possibile vedere di lei.



    << So che Lei s'irriterà leggendo questa lettera. Una volta di più, dirà che sono folle, che sono esaurita, ecc. E sia così, Signore. Non cerco di giustificarmi, accetto i Suoi rimproveri. So soltanto che non posso, che non voglio rassegnarmi a perdere del tutto l'amicizia del mio maestro. Preferirei patire le più grandi pene fisiche, piuttosto che avere il cuore sempre straziato da cocenti rimpianti.
    Se il mio maestro mi toglie tutta la sia amicizia, non avrò più nessuna speranza. Se me ne concede un poco - soltanto un poco - sarò contenta, felice. Avrò di che continuare a vivere, lavorare.
    Signore, il povero non ha bisogno di molto per sostentarsi. Non chiede che le briociole che cadono dalla tavola del ricco. Ma se gliele rifiutano, queste briociole, muore di fame. E neppure io ho bisogno di molto affetto da parte ci coloro che amo. Non saprei che farmene di un'amicizia piena e intera, non ci sono abituata. Ma Lei, un tempo,mi ha manifestato un po' d'interesse e ci tenevo quanto tengo alla vita. >>



    Voto: 3/5
    Ultima modifica di mame; 05-26-2011 alle 06:32 PM.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Brontë, Charlotte - Jane Eyre
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 06-09-2017, 12:06 PM
  2. Brontë, Emily
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Autori
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 09-01-2012, 11:52 AM
  3. Brontë, Charlotte - Villette
    Da nicole nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 02-26-2012, 11:01 PM
  4. Brontë, Charlotte
    Da ~ Briseide nel forum Autori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 12-29-2010, 04:09 PM
  5. Brontë, Emily – Come risplende luminosa
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-20-2008, 11:33 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •