Sono un amante degli horror ,dei gialli e della cultura giapponese quindi ho fatto varie ricerche per trovare un libro che potesse racchiudere queste 3 cose, beh ho trovato la trilogia di dale furutani che inizia appunto con "Agguato all'incrocio", premetto che per ora ho letto solo questo e dovrebbero arrivare a breve anche gli altri due ( "Vendetta al palazzo di giada" e "A morte lo shogun") la storia narra di un Ronin (samurai senza padrone di nome Matsuyama Kaze) e di un commerciante di carbone che si imbattono in un cadavere trafitto da una freccia di nobile fattura all'incrocio fra quattro strade. Avendo letto tutte le opere di conan doyle ho trovato varie somiglianze tra il più grande investigatore di tutti i tempi e il protagonista di agguato all'incrocio, in particolare i suoi metodi precisi ed efficaci, ma oltre queste somiglianze (almeno dal punto di vista dei metodi di investigazione) ho notato piacevolmente che Matsuyama Kaze ha una sua storia profonda e drammatica , una personalità giusta e umile che lo spinge a proteggere i più deboli, riuscendo allo stesso tempo ad essere educatamente superiore rispetto ai personaggi "nobili" che pensano solo alle loro ricchezze . Nella storia ci sono molti personaggi e molte mini storie che non spezzano per niente il ritmo del libro, si passa dai "flashback" del protagonista e/o di altri personaggi a parti più misteriose e ultraterrene, per tornare nella missione principale del libro (ho detto "missione principale del libro" perchè in realtà la vera missione di Matsuyama Kaze è un'altra che qui viene solo accennata) senza mai annoiarsi o perdersi.

Che dire, questo libro mi è piaciuto molto e credo che mi piaceranno anche gli altri due, lo consiglio a tutti quelli che vogliono un insieme di vari generi (ci sono fasi storiche, di thriller, di gialli, drammatiche ecc) affiancati da una cultura stupenda come quella giapponese, tutto questo senza intaccare il libro stesso che rimane molto piacevole e scorrevole con una voglia sempre crescente di continuare con l'investigazione fino ad arrivare al bandolo della matassa.