Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

dalla-terra-di-nessuno

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Duong, Thu Huong - Dalla terra di nessuno

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    139
    Inserimenti nel blog
    22
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Duong, Thu Huong - Dalla terra di nessuno

    Questo bellissimo romanzo scritto con sensibilità estrema in uno stile poetico straordinario, l'ho letto in francese e mi ha sedotta. Che dilemma, che tragedia per Mien! Non uscirà più dalla vostra mente.
    1975, un paesino nelle montagne del Vietnam. Mien, moglie di un ricco proprietario terriero, sta tornando a casa, dopo una spedizione nella foresta. Di fronte a casa trova una folla ad aspettarla. Dall'interno della casa una voce la chiama. Mien si blocca, non è possibile, sta sognando o è un incubo? La voce appartiene a Bon, il primo marito, dato per morto in guerra molti anni prima. Si è trattato di un tragico errore: l'uomo, fragile e malato, è tornato a reclamarla. Ma Mien, ora, è sposata con Hoan, sono felici e hanno pure un figlio. Di fronte alla pressione della comunità e delle autorità di partito, Mien decide di sacrificare il suo amore e torna con Bon. Ma riuscirà a dimenticare Hoan?

  2. #2
    Valentina992
    Guest

    Predefinito

    Ho appena finito questo romanzo e ho avuto con esso un "rapporto" un po' tormentato. Esso decolla solo superando le prime venti - trenta pagine; da lì in poi fino a poco più della metà mi è piaciuto ma quest'interesse non si è conservato fino alla fine. Sono rimasta davvero incantata dallo stile dell'autrice: consapevole, dettagliato, piacevole, scorrevole, denso di sensualità ma...è proprio l'eccessiva "sensualità" uno dei punti deboli dell'opera che doveva essere incentrata più su altri fattori, es. la splendida protagonista femminile Mien e il contrasto tra amore - società. Purtroppo contiene diverse parti dispersive compensate solo da uno stile eccelso, es. le parti di guerra di Bon e la descrizione della vita dei "due mariti" senza Mien e sinceramente potevamo fare a meno di conoscere dettagli anche inutili dei loro impulsi sessuali. E' comunque un romanzo avvincente e che tiene incollati alle pagine, oltre che a lasciare interessanti riflessioni tipiche e piacevolmente "orientali", anche se a volte sfociano nel patetismo e in quelli che reputo odiosi cliché dei romanzi di formazione.

    L'autrice però è davvero brava e continuerò a tenerla d'occhio.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 12-11-2010, 02:21 PM
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-03-2010, 04:13 PM
  3. Twain, Mark - Lettere dalla Terra
    Da nicole nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 12-19-2009, 03:52 PM
  4. Morici, Claudio - La terra vista dalla luna
    Da Nikki nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-23-2009, 01:25 AM
  5. De Crescenzo, Luciano - Nessuno
    Da Lucripeta nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-22-2008, 02:01 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •