Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: Wallace, David Foster

  1. #1

    Predefinito Wallace, David Foster

    Da Repubblica.it: (9/09/08)

    LOS ANGELES - "Lo scrittore americano David Foster Wallace, 46 anni, che aveva raggiunto fama internazionale dodici anni fa con il romanzo Infinite Jest, è stato trovato impiccato nella sua abitazione a Clermont, nel sud della California. Secondo le prime informazioni diffuse dalla polizia locale, è stata la moglie a scoprire il cadavere.

    Wallace era un narratore, saggista e autore noto per l’ironia cupa e i suoi libri hanno un ampio seguito e un pubblico appassionato in vari paesi del mondo. In Italia aveva fatto il proprio debutto pubblico alle “Conversazioni” di Capri due anni fa con il collega Jonathan Franzen.

    Infinite Jest fu, al debutto nel 1996, un libro-evento, un tomo di oltre 1400 pagine che in Italia fu lanciato da Fandango con ampia eco nel 2000, con la traduzione di Edoardo Nesi e con una lettura pubblica di tre giorni che coinvolse grandi nomi della narrativa.
    Il libro lo consacrò come una figura di primo piano nella letteratura americana contemporanea e gli valse un finanziamento come “genio” dalla MacArthur Foundation."

    Ci è venuto a mancare uno dei più grandi scrittori contemporenei.

    Vorrei ricordarlo, lui, che ha scritto il libro Oblio, che stavo leggendo quando ho saputo della tragica notizia. Lui che non entrerà mai più nell'oblio.

  2. #2
    b
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    prov. di Varese
    Messaggi
    30
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miriami Vedi messaggio
    Io lo adoro, e voi?
    nemmeno un po'...

    Proprio ieri parlando con la mia pusher (Spacciatrice) di letteratura, Clarissa, mi diceva come le richieste di Infinite Jest siano improvvisamente centuplicate... per intenderci quel mattone di 1400 non se lo filava nessuno (perlomeno nella sua libreria) da diversi mesi... solo perché era un indy "famoso" che si è morto da vero figo pensiero-indipendente.... non deve mica diventare oggetto di culto!

    Ci sono autori che diventano grandi da se... è altri che fanno finta di essere grandi e che sempre per finta lo diventano nella testa di molti che guardano alla persona e giudicano l'opera. Non dev'essere così.

    Resta comunque il rammarico per la scomparsa di un essere umano.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    infinite jest non l'ho affrontato,mi spaventa la mole,ma per esempio considera l'aragosta,brevi storie di uomini schifosi e la ragazza dai capelli strani sono ottimi libri...è stata una triste notizia la sua dipartita...

  4. #4

    Predefinito Wallace

    @Ariel

    Nemmeno a me Wallace piace molto, anzi credo sia stato un po' sopravvalutato. La sua scrittura è molto pesante e cupa, e come se ti facesse sentire anche a te tutta la sua sofferenza e il peso che portava.

    Tuttavia il fatto che uno scrittore venda soprattutto nei giorni successivi alla sua scomparsa è una regola generale che non puoi attribuire a David Foster Wallace nello specifico, ma vale per tutti gli scrittori. E Infinite Jest comunque (anche se a me non piace, de gustibus) è stato un romanzo che all'epoca in cui è uscito ha riscosso un grandissimo successo di critica e di vendita in tutto il mondo (por essendo di 1400 pagine).

  5. #5

    Predefinito

    Io non lo conosco per niente, ovviamente mi ha colpito la vicenda, e quindi mi stavo chiedendo appunto che fare....sentirmi spinta dal clamore della sua morte a valutare di leggerlo...o continuare ad ignorarlo come prima...

    aspetto pareri

  6. #6

    Predefinito io

    Non ho mai letto niente di suo purtroppo, ma un mio amico si e me ne ha parlato benissimo...penso che un giorno proverò a leggere Infinite jest che questo mio amico giudica un vero capolavoro...

  7. #7
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    Pavia
    Messaggi
    9
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito David Foster Wallace

    Qualcuno conosce questo autore americano? Ho letto "Questa è l'acqua" (e mi sono letteralmente innamorato di lui) e ora sono immerso in "Oblio", assolutamente ipnotico, stilisticamente perfetto e geniale. Penso seriamente che nessuno sia minimamente in grado di avvicinare lo stile "totale" di Foster Wallace, pulito, assurdo, drammaticamente (ir)reale. Semplicemente un genio.

  8. #8
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18814
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    642
    Thanked in
    383 Posts

    Predefinito

    io ho letto Oblio e devo dire che mi ha colpito particolarmente, soprattutto il racconto dello scultore disssacrante

  9. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Solomon Silverfish Vedi messaggio
    Qualcuno conosce questo autore americano? Ho letto "Questa è l'acqua" (e mi sono letteralmente innamorato di lui) e ora sono immerso in "Oblio", assolutamente ipnotico, stilisticamente perfetto e geniale. Penso seriamente che nessuno sia minimamente in grado di avvicinare lo stile "totale" di Foster Wallace, pulito, assurdo, drammaticamente (ir)reale. Semplicemente un genio.
    eh sì...abbastanza geniale...
    Ho letto Una cosa divertente che non farò mai più. In lista, ho Infinite Jest...non mi manca il coraggio!

  10. #10
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    Pavia
    Messaggi
    9
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Nikki Vedi messaggio
    eh sì...abbastanza geniale...
    Ho letto Una cosa divertente che non farò mai più. In lista, ho Infinite Jest...non mi manca il coraggio!
    Io me lo farò arrivare per Natale, sarà la mia missione del 2011! Comunque sono rimasto talmente affascinato da questo autore che di sicuro non lo leggerò mai controvoglia! (ho anche letto l'intero Ulisse di Joyce, quindi penso proprio di potercela fare...)

  11. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Solomon Silverfish Vedi messaggio
    Io me lo farò arrivare per Natale, sarà la mia missione del 2011! Comunque sono rimasto talmente affascinato da questo autore che di sicuro non lo leggerò mai controvoglia! (ho anche letto l'intero Ulisse di Joyce, quindi penso proprio di potercela fare...)
    Lo potremmo proporre per il prossimo Gruppo di Lettura...il più lungo GdL della storia di Forum Libri...

  12. #12
    Σκιᾶς ὄναρ ἄνθρωπος.
    Data registrazione
    May 2009
    Messaggi
    549
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Un genio. Uno di quelli difficili a manifestarsi, puntualmente incompreso e, come prevedibile, sottovalutato quando non vessato. Dei suoi romanzi posseggo il primo: avevo meditato di recensirlo nella piccola biblioteca tempo addietro, e dire che non lo faccio mai. Non fosse per l'unica pecca del Battezaghi e della prevedibile retorica nella prefazione. Wallace è autore esuberante, sagace, vitale, divertente, di finissima ironia e squisito gusto letterario, lucido cesellatore della follia; è il perfetto demiurgo all'interno della sua opera farraginosa come solo la realtà sa essere. Di quest'uomo il futuro conserverà traccia.

  13. #13

    Predefinito

    http://archiviostorico.corriere.it/2...10402093.shtml

    Il 15 aprile 2011, in America, esce il libro postumo, Il Re Pallido. Qui, un estratto.

Discussioni simili

  1. Wallace, David Foster - Una cosa divertente che non farò mai più
    Da raskolnikoff nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 09-04-2015, 06:05 PM
  2. Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 05-22-2009, 01:33 PM
  3. Wallace, Lew - Ben Hur
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-03-2008, 09:26 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •