Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 8 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo
Mostra risultati da 106 a 120 di 128

Discussione: Il libro che state leggendo vi condiziona mai?

  1. #106

    Predefinito

    a me capita soprattutto di essere condizionata nel modo di palare o scrivere... comincio a notare similitudini con lo stile dell'autore del libro che sto leggendo
    potete immaginare quando leggo libri scritti o ambientati nei secoli passati

  2. #107
    enjoy member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Campania
    Messaggi
    3492
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    35
    Thanked in
    16 Posts

    Predefinito

    A me capita di sognare ciò che leggo a letto, prima di addormentarmi, ma credo di dover modificare questa abitudine, visto che leggo thriller e fantasy ricchi di battaglie.

  3. #108
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Si, a me capita molto spesso di ritrovarmi nei sentimenti del libro...

  4. #109
    Member
    Data registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    74
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Non sono impressionabile, diciamo che mi condizionano in un altro modo, non da spaventarmi, vi faccio qualche esempio:

    Appunti di un venditore di donne di Giorgio Faletti, il protagonista era bravissimo a risolvere le crittografie, io sono abbastanza brava con i rebus ma non avevo mai provato le crittografie e giochi simili, dopo aver letto il libro mi sono cimentata anche in quelle e adesso mi appassionano tantissimo.

    Il codice Da Vinci di Dan Brown: dopo averlo letto ho preso l'abitudine di fare anagrammi per scrivere messaggi in codice senza farmi scoprire (ovviamente non sono arrivata a crearli da sola, uso il motore anagrammatico del Gaunt su Internet).

    A neve ferma di Stefania Bertola: ho imparato alcuni trucchi di cucina.

    Poi, adesso, ogni volta che sono in una libreria o biblioteca, in un posto insomma piena di libri, penso di essere nel famoso cimitero dei libri dimenticati descritto da Carlos Ruiz Zafon ne Il gioco dell'angelo e ne L'ombra del vento, oppure nel negozio dei protagonisti de La tredicesima storia di Diane Setterfield.

    Non sono mai stata un'appassionata di arte, anzi di arte so quasi nulla, però dopo aver letto l'ultimo libro che ho letto e cioè L'apprendista fiammingo di Jörg Kastner, mi sono un pò interessata alla figura di Rembrandt, adesso mi documenterò di più.

  5. #110
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    5
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Assolutamente si! A me è capitato in diversi casi, per diversi libri, ad esempo leggendo La Signora delle Camelie ho avuto una sorta di condizionamento, freddezza direi rispetto a come a volte ci si comporta banalmente nelle situazioni, noi, noi magari non vediamo un secondo fine quando in realtà c'è; dopo aver letto Il Processo invece mi sono interrogata sul senso dell' uomo, degli avvenimenti che spesso travolgono una vita senza che la persona stessa se ne renda conto; leggendo il Conte Di Montecristo invece mi condiziona quotidianamente perchè bisogna sempre pensare alla mossa successiva senza perdersi nei ma o nei se..... L'intelligenza ci rende vivi e la sua assenza ci rende succubi di noi stessi

  6. #111
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    E' capitato eccome, dove in misura minore, dove in misura maggiore.
    Anche se in genere non è mai "il libro che sto leggendo", ma delle riletture che spesso faccio ad hoc quando mi trovo a vivere qualche situazione particolare.

  7. #112
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Asia
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    73
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Dai libri non mi faccio condizionare più di tanto ma mi è capitato di: prendere una decisione drastica dopo aver letto:
    "Nell'intimità" di Hanif Kureishi,"annusare" le persone dopo"IL profumo" di Patrick Suskind[,aver capito di aver fatto
    una scelta giusta dopo aver letto"IL cigno nero" di Nassim Nicholas Taleb.

  8. #113
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2012
    Località
    vicino Roma
    Messaggi
    13
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    sempreeeeee... ogni volta mi immedesimo nei personaggi e nella vita reale comincio ad agire come se fossi uno di loro (sempre nei limiti, naturalmente) :P

  9. #114
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zanblue Vedi messaggio
    Dai libri non mi faccio condizionare più di tanto ma mi è capitato di: prendere una decisione drastica dopo aver letto:
    "Nell'intimità" di Hanif Kureishi,"annusare" le persone dopo"IL profumo" di Patrick Suskind[,aver capito di aver fatto
    una scelta giusta dopo aver letto"IL cigno nero" di Nassim Nicholas Taleb.
    anche io scelte drastiche con i libri
    mentre immedesimarmi con i telefilm

  10. #115
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2012
    Località
    Agropoli (SA)
    Messaggi
    277
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Leggendo tre uomini in barca ho cominciato a parlare e pensare esattamente come i protagonisti, avendo trovato una libreria chiusa pensai "Maledetto colui che ha inventato le domeniche, avrei proprio voglia di strangolarlo."

  11. #116
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    In questo momento sto leggendo Don Chisciotte... e mi sento letteralmente presa a bastonate

  12. #117
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2012
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    476
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Si, i libri mi condizionano(per la maggior parte delle volte), sopratutto nel modo di parlare o di scrivere(posso dire un po' di assumero lo stile dell' autore, ma non ai suoi livelli naturalmente). Mi è anche capitato di immedesimarmi nei personaggi(dei miei llibri preferiti), oppure leggendone altri, sono sorte delle domande(in parte filosofiche) alle quali non avevo mai pensato prima(insomma,anche dei ragionamenti o della osservazioni).

  13. #118
    Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    67
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    da appassionato di noir, cme faccio a non essere condizionato dai libri? troppo spesso si ritrovano situazioni simili alla realtà e troppo spesso rimane l'amaro in bocca...

  14. #119
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2010
    Località
    Toscana
    Messaggi
    1582
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    20
    Thanked in
    14 Posts

    Predefinito

    Più che condizionata ,rimango stupefatta di come i lbri riescano a darti un quadro esatto e multiforme della realtà....metti i libri di Carrisi....li suggerisco a coloro(uomini e donne) che hanno realizzato di essere in mano a serial killer psicopatici e megalomani che hanno bisogno di un pubblico che dica loro quanto siano fenomenali.....
    coraggio,non siete soli....tanto dolore può essere inflitto solo da coloro che sono gelosi di tutte quelle qualità che non possederanno mai:amore,tenerezza coraggio lealtà
    onore ..........

  15. #120
    Vukodlak Mod
    Data registrazione
    Apr 2009
    Località
    Marino (RM)
    Messaggi
    2192
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho iniziato "Il giorno prima della felicità" di Erri De Luca

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Che libro state leggendo?
    Da evelin nel forum Salotto letterario
    Risposte: 12911
    Ultimo messaggio: Ieri, 11:18 PM
  2. Che libro avete letto o state leggendo per la scuola?
    Da Dallolio nel forum Salotto letterario
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 04-07-2015, 01:09 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •