Il 18 maggio 1941 la più moderna corazzata della marina tedesca , la Bismarck, prende il largo insieme all'incrociatore Prinz Eugen. L'obiettivo è colpire le navi mercantili che portano rifornimenti all'Inghilterra e le navi trasporto truppe. Contemporaneamente dalla base inglese di Scapa Flow parte una divisione per rintracciare e colpire le navi nemiche.
Kennedy ricostruisce piuttosto bene quello che è uno degli episodi più importanti e tra i più decisivi della II Guerra Mondiale. Senza l'affondamento della Bismarck infatti l'Inghilterra avrebbe potuto subire un colpo letale e la guerra avrebbe potuto avere esiti differenti. Come detto Kennedy ricostruisce bene l'episodio, andando spesso nel particolare raccontando in molti punti atti individuali di eroismo, descrivendo bene le emozioni che da ambo le parti toccavano i soldati.
Interessante anche perchè questo episodio rappresenta anche un pò la fine delle grandi navi da guerra.