"In questi casi mi vergogno davvero della mia professione: vivere nella menzogna, usarla come veritą e giustificarla col nome irreprensibile di "arte" puo divenire in certi momenti insopportabile"

libro del tutto singolare, si potrebbe interpretarlo come la crisi di identitą artistica di un uomo che viaggia parallelamente alla crisi di identitą politica di un paese. Il primo č il nostro H, pittore senza pił passione, che ha venduto il suo talento al potere, vivendo di quadri su commissioni. Questi nel suo percorso comincia a dedicarsi alla scrittura e racconta di sč, dei suoi viaggi in italia, del suo rapporto con le donne. La nazione č ovviamente il portogallo, il portogallo fascista di salazar, che finirą in un giorno di gioia e amore per far posto alla democrazia.
Saramago lo ha definito il suo libro pił autobiografico. In effetti nel personaggio di H č riconoscibile per le passioni e per le contraddizioni proprio l'autore nel bel mezzo della sua vita, quando la sua attivitą di redattore cedette il passo a quella di scrittore.

Bello. 4/5