Altro bellissimo libro di questo autore.
Il fatto di vedere il mondo con gli occhi di questi ragazzi "leggermente problematici" è molto piacevole... e poi ammettiamolo quanti di noi nel loro piccolo non si sentono "diversi" dagli altri, speciali, etc etc?

La storia è un po' infantile, è a metà tra favola, thriller e fantascienza però scorre bene. Molto meno interessante e bello di quello del caso del cane ucciso a mezzanotte ma pur sempre un bel libro che sta ben oltre la "sufficienza". Consigliato senza pensarci 2 volte a chi ha adorato il caso del cane ucciso a mezzanotte.



«Verso la fine del 2007 mi arrivò una lettera da una scuola elementare di Oxford.» - spiega Haddon nella premessa a Boom! - «Alison Williams mi comunicava che da anni leggeva il mio libro ai suoi alunni, e che lo trovavano immancabilmente uno spasso. E a prova di ciò allegava un fascio di lettere molto carine e spiritose e piene di complimenti. Alla fine mi convinsi. Tornai su Gridzbi spudvetch! armato di bisturi e matita rossa». Il risultato è un libro completamente nuovo, sia nella trama sia nella lingua, un esilarante idioma alieno di cui Haddon dice: «C'è una lingua nella prima versione del libro e una completamente diversa nella nuova stesura. Il linguaggio alieno è sicuramente ciò che preferisco in Boom! e sono un po' imbarazzato a dire che l'ho adorato e ho riso moltissimo mentre scrivevo il libro»