Ka-Tzenik 135633 fu il primo testimone della Shoah.
Nessuno riuscì mai, dopo lo choc da detenzione, a fargli ripronunciare il suo vero nome. In Israele lo chiamarono Yehiel De-Nur...un nome nuovo per un uomo vecchio, anzi vecchissimo per la sua vera età. De-Nur in ebraico significa letteralmente "dalle fiamme".
Questo libro è stato editato dalla Sensibili alle foglie in Italia con questo titolo, ma in realtà il vero titolo è "Salamander".
E' l'uomo che è passato dal fuoco, il primo della Storia a raccontarsi.
In Olanda, dopo la liberazione, il prof. Jaahan Bastiaans fu il "padrino" della "sindrome da lager".
Veniva curata con ipnosi regressiva del quinto stadio Lacer 4/3, ed aveva una particolarità : il paziente accettava di essere "trattato" con LSD.
Shiviti è una visione particolare e terribile del ricordo: sono le sette registrazioni che lo psichiatra olandese trascrisse dalle sette sedute in cui, secondo l'insegnamento stangaliano, il paziente si era introdotto fino al settimo cancello della percezione.
E' un testo francamente molto forte.
Chi lo volesse leggere per celebrare la Memoria si ricordi di questo avvertimento.