Uscito in edicola per la serie "Inediti d'autore",è un breve racconto di 60 pagine,che si legge tutto d'un fiato.
Mi è piaciuto.Sarà che sto attraversando un periodo difficile e troppo impegnativo,soprattutto mentalmente,quindi mi sono facilmente immedesimata nella protagonista.
Però non fino al punto di farmi investire...ho troppa paura degli ospedali.Avrei bisogno di riposo,ma meglio su un'isola a leggere e prendere il sole .
Della Bignardi ho letto anche "Non vi lascerò orfani";apprezzo il suo stile e la seguo su Vanity Fair e a volte anche in tv a Le invasioni barbariche.