E' con piacere e timore che apro il topic relativo al più grande libro della storia umana; mi consola ed esorta il fatto che questo forum non è nuovo all'illustrazione di un'opera di questo grandissimo, in particolare mi ha preceduto in questo importante compito Sir Dominicus, che non ho il piacere di conoscere, ma di cui non posso che apprezzare la segnalazione dell'opera La filosofia dello Spirito.
L'opera che voglio segnalare io è invece La Fenomenologia Dello Spirito, e l'autore è il grande Georg Wilhelm Friedrich Hegel.
E' difficile a onor del vero poter discorrere di una siffatta opera senza entrare nei particolari e senza, nei fatti, trascriverla. Qualunque presentazione rischia di sembrare superficiale, qualunque citazione ingenerosa e parziale... è la narrazione del percorso che lo Spirito del Mondo compie per autoconoscersi, passando attraverso centinaia di fasi, analizzate nel dettaglio e con dovizia. Accompagneremo quindi lo spirito e lo prenderemo per mani nelle sue innumeree manifestazioni, nella ricca casistica del suo peregrinare; lo vedremo mutare e cangiare da semplice coscienza fino alle ardue e brumose figure della religione assoluta, per giungere laddove soggetto e oggetto scompaiono, sfumano, si confondono e si compenetrano.
Di solito concludo con una mia valutazione, ma essendo quest'opera superiore alla valutazione stessa non posso che astenermi; per quanto concerne lo stile è un'opera molto complessa richiedente occasionalmente una conoscenza specialistica della filosofia, tuttavia essere sconfitti da quest'opera è una gloriosa sconfitta.
Da provare a leggere almeno una volta nella vita.