Al centro di questa commedia, scritta da Machiavelli tra il 1518 e il 1520, c'è la storia di una beffa, quella architettata dal giovane e astuto Callimaco ai danni del ricco e sciocco Messer Nicia. Callimaco, infatti, innamoratosi di Lucrezia, la moglia di Nicia, solo per aver sentito parlare della sua bellezza, decide di andare a Firenze per incontrarla. Qui ordisce un inganno convincendo, in modo astuto e meschino, la donna a diventare sua amante.

Una piacevole e scorrevole commedia del grande Machiavelli, non poteva mancare una discussione su forumlibri.

Per quanto mi riguarda, l'ho letta a giugno e l'ho trovata 'piacevole e scorrevole'.