L'autore è un giornalista americano che ha viaggiato in Afganistan e Iraq durante alcune fasi delle guerre che hanno
sconvolto quei paesi. In alcuni casi, al seguito delle truppe americane, in altre come giornalista autonomo.
Le testimonianze raccolte riguardano per una prima parte più breve i ricordi dell'Afganistan. In una seconda parte
più ampia ci sono le pagine che riguardano l'Iraq.
La prima parte mi sembra meno interessante, con una raccolta di fatti che ho trovato non molto significativi.
La seconda parte, anche grazie al fatto che l'autore dedica uno spazio maggiore all'argomento, offre molti dettagli che
danno la possibilità di avere un quadro generale della situazione in Iraq, nel periodo descritto da Filkins.
Sempre in riferimento alla seconda parte, il libro mi è stato utile per completare alcune informazioni,
captate da articoli e servizi giornalistici, attraverso spiegazioni e dettagli che non conoscevo.