Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

8 donne e un mistero

Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Ozon, François - 8 donne e un mistero

  1. #1
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Ozon, François - 8 donne e un mistero

    TRAMA:
    Anni 50. Al risveglio nella loro elegante dimora, 8 donne trovano l'unico uomo di casa assassinato nel suo letto. Il telefono è staccato, l'auto non parte e il cancello bloccato: si scatenano intrighi, sospetti, balletti e tradimenti in un susseguirsi di colpi di scena che portano a un finale a sorpresa.

    E' difficile catalogare questo film, è un giallo in bilico tra musical e commedia con un ritmo veloce, frecciatine pungenti e un cast assolutamente magnifique, basta citare Catherine Deneuve, Isabelle Huppert e Emmanuelle Béart. A parte i siparietti musicali(uno va bene, due anche ma otto sono troppi!), il film mi è piaciuto, l'atmosfera è frizzante, colorata e variegata, ma basta una parola, uno sguardo e diventa incandescente. Anche se la vicenda si svolge praticamente in un'unica stanza, i continui colpi di scena e la bravura delle protagoniste mantengono alta l'attenzione fino all'inaspettato finale.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Mi aveva incuriosita già dai tempi in cui uscì al cinema ma, paventando gli inserti musical (che detesto), non sono mai riuscita a vincere la riluttanza. Mi pare che l'impianto sia quello di un buon giallo vecchio stile... ma i balletti di quelle tre babbione francesi... mi sa che non ce la posso fa'

  • #3
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    20012
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    370
    Thanks Thanks Received 
    1117
    Thanked in
    723 Posts

    Predefinito

    Come si riesce a trasformare un melodramma in una commedia giocosa? Ozon ha trovato la formula ispirandosi ai grandi del passato, un po' come Tarantino fa con il suo di genere, citando tutti i grandi film e i grandi registi, si avvale di un cast "stellare", come ben insegna il buon Hitch che sapeva benissimo che la star fa la differenza, cast che recita sempre sopra le righe e canta pure, il che non guasta, abbondanza di colori e di scenografie. Godetevelo.

  • #4

    Predefinito

    Pellicola assai particolare,un giallo rosa con inserti musicali,credo che Ozon e tutto lo stellare cast si sino divertiti molto nel realizzarlo. Però c'è qualcosa che alla fine non mi torna da spettatore. Forse avendo amato tantissimo Sotto la sabbia dello stesso regista,tutt'altro genere s'intende,questo mi ha lasciato un pò perplesso,non che sia un brutto film,ma mi aspettavo di più.

  • #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Località
    Como
    Messaggi
    147
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da unkadunka Vedi messaggio
    Pellicola assai particolare,un giallo rosa con inserti musicali,credo che Ozon e tutto lo stellare cast si sino divertiti molto nel realizzarlo. Però c'è qualcosa che alla fine non mi torna da spettatore. Forse avendo amato tantissimo Sotto la sabbia dello stesso regista,tutt'altro genere s'intende,questo mi ha lasciato un pò perplesso,non che sia un brutto film,ma mi aspettavo di più.
    Penso che la bravura del regista, a mio avviso, sia stata quella di "mascherare" una tragedia ( quando l'unico uomo si accorge di chi siano veramente le "sue" donne si toglie la vita ) con una trama decisamente "atipica", e - come giustamente notavi tu - quasi fosse un giallo rosa. Non immagino le probabili difficoltà a gestire tutte les premières Dames del cast.....

  • #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2014
    Località
    piemonte
    Messaggi
    2831
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    304
    Thanked in
    171 Posts

    Predefinito Per pesca l'attore

    Catherine Deneuve, pseudonimo di Catherine Fabienne Dorléac (Parigi, 22 ottobre 1943), è un'attrice francese e ambasciatrice dell'UNESCO.una grande attrice,figlia di doppiatori, l'esordio nel cinema avviene da adolescentenel film Le collegiali. Negli anni70lavora principalmente in Italia.lavora per il cinema,la TV e a teatro,svariati generi e ruoli, ma impegnandosi.

  • #7
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    20012
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    370
    Thanks Thanks Received 
    1117
    Thanked in
    723 Posts

    Predefinito

    Sicuramente divertente, mescola vari generi, sia cinematografici che tutte le combinazioni di coppie omo ed etero. E' quindi un divertimento per il regista che il genere sopra le righe e di commedia farsesca riesce molto bene. Le attrici sono tutte su di giri e fanno il verso a se stesse. Dalla decana alla più giovane. Il povero maschietto ci rimette proprio le penne...chi dice donna dice danno

  • #8
    Member
    Data registrazione
    May 2018
    Località
    Milano
    Messaggi
    42
    Thanks Thanks Given 
    17
    Thanks Thanks Received 
    23
    Thanked in
    17 Posts

    Predefinito

    Ho fatto fatica a capire se mi fosse piaciuto oppure no.
    In generale mi piacciono i film e mi piacciono i musical, ma la commistione tra i due spesso mi resta indigesta. Anche qui devo ammettere che al primo "siparietto" ero un attimo perplessa, ma andando avanti ci si fa l'abitudine, è un po' come un momento intimo del personaggio che si spiega agli altri e mostra chi è realmente, la conclusione dove la nonna canta "il n y a pas d'amour heureux" credo ci dia anche un indizio su ciò che il regista ha voluto esprimere in questa pellicola.
    Mi sono piaciuti i colori, i costumi, il trucco, la sensualità così forte di queste donne, potrebbe essere benissimo una pièce teatrale e difatti credo che il fiom sia stato realizzato con questo in mente, i personaggi infatti rappresentano ognuno un cliché, la giovincella allegra, la signorina composta, la moglie annoiata, la mangiatrice di uomini, la serva lasciva e così via, non hanno le reazioni normali ed emotive di un film realistico ma quelle caricaturali e ai fini della trama di una rappresentazione teatrale, il tutto però non guasta!
    Io obiettivamente l'ho trovato molto triste..nessuno dei personaggi, né l'uomo né le 8 donne, è totalmente buono o totalmente cattivo, ognuno agisce per una motivazione che alla fine è totalmente diversa da quella che ci si aspetterebbe dal cliché che rappresentano, e alla fine tutti ne escono in qualche modo sconfitti tra chi perderà la vita, chi l'amore e chi il denaro, un altro messaggio sembra essere che non sempre la verità fa meno danni di una bugia.

  • #9
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11319
    Thanks Thanks Given 
    1007
    Thanks Thanks Received 
    982
    Thanked in
    701 Posts

    Predefinito

    Allora, 8 donne e un mistero ... mi immaginavo una sorta di thriller divertente. In effetti è così, ma non lo immaginavo tanto sopra le righe. I personaggi, quasi macchiettistici (ma in un film come questo va bene così) nascondono segreti che dire torbidi è poco, tanto da scandalizzare il "defunto", che non è proprio uno stinco di santo. Mah, a me il grottesco, le commedie nere (se così vogliamo chiamarla) sono sempre piaciute tanto, e questa non mi ha deluso. Ho adorato persino i siparietti rivelatori, pervasi da un'enorme ironia. Lo consiglio decisamente, non annoia, i colpi di scena sono continui e inattesi (fino alla fine!), il cast è di tutto rispetto ed è molto piacevole da guardare. Le mie preferite: la zia zitella e la sorellina piccola
    Concordo con Leeren sulla tristezza di fondo, pur ben mascherata.


  • Discussioni simili

    1. Ozon, Francois - Potiche - La bella statuina
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 02-18-2015, 05:35 PM
    2. Truffaut, Francois - L'uomo che amava le donne
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 11-08-2012, 10:21 PM
    3. Il mistero dell'assassino misterioso
      Da Cold Deep nel forum Tutto cinema
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 05-15-2011, 08:11 PM
    4. Risposte: 46
      Ultimo messaggio: 01-02-2011, 03:11 AM
    5. Vichi, Marco - Donne Donne
      Da Lollina nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 04-08-2010, 04:14 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •