Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La banda dei brocchi

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 22

Discussione: Coe, Jonathan - La banda dei brocchi

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Coe, Jonathan - La banda dei brocchi

    Trotter, Harding, Anderton e Chase: sembra il nome di un prestigioso studio legale; in realtà è un quartetto di giovani amici, che frequenta un liceo elitario di Birmingham, quel tipo di scuola che preleva giovani intelligenti dal loro background ordinario e li fa atterrare in una classe sociale diversa da quella d'origine. I ragazzi sono destinati a Cambridge e Oxford, a carriere importanti, mentre i genitori rimangono impantanati nel loro mondo di matrimoni sciovinisti, scontri sindacali, guerre di classe e di razza, ignoranza culturale. Siamo negli anni settanta, anni completamente marroni, come scrive Coe, dove s'incastrano sconvolgimenti sociali, lotte politiche, attentati dell'Ira, nuove richieste culturali. Su questo mare in tempesta cercano di destreggiarsi, con alterne fortune, i quattro ragazzi. A fianco del ristretto gruppo di amici, si muovono altre figure che aiutano a definire l'atmosfera e il sapore del tempo. Sono anni di grandi speranze egualitarie, di nuova musica, di grandi esperimenti sociali, di altrettanto grandi delusioni.
    E'un libro divertente, pungente e teneramente romantico,consigliato!8/10
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:54 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2

    Predefinito

    sì molto bello...condivido quanto hai detto su divertente e pungente....molto romantico???
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:54 PM.

  3. #3
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Sì dai.. La storia fra Lois e Malcolm.. I sentimenti di Ben..
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:54 PM. Motivo: edit caratteri

  4. #4

    Predefinito

    vabbè dai...un po' sì...ma detta così....pare quasi un libro sdolcinato!!!
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:55 PM. Motivo: edit caratteri

  5. #5
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Allora mi correggo.. E'un libro divertente e pungente a tratti romantico senza cadere mai nella banalità o nel sdolcinato.. Pensi ke così possa andare bene?
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:57 PM. Motivo: edit caratteri

  6. #6

    Predefinito

    Un libro davvero delizioso.
    Qualcuno di voi ha letto il seguito?

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dorylis
    Allora mi correggo.. E'un libro divertente e pungente a tratti romantico senza cadere mai nella banalità o nel sdolcinato.. Pensi ke così possa andare bene?
    molto meglio!!!
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:56 PM. Motivo: edit caratteri

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da angel_eyes
    Un libro davvero delizioso.
    Qualcuno di voi ha letto il seguito?
    il seguito???

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    si cara non so dove volare circolo chiuso è una specie di vent'anni dopo x citare dumas...altrettanto bello!!!

  10. #10

    Predefinito

    ah sì???non lo sapevo...!!!! buono a sapersi!
    Ultima modifica di elisa; 04-20-2010 alle 05:59 PM. Motivo: edit caratteri

  11. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zolla
    si cara non so dove volare circolo chiuso è una specie di vent'anni dopo x citare dumas...altrettanto bello!!!

    Allora lo compro presto.

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    256
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    L' ho finito da dieci minuti e devo dire che mi è proprio piaciuto ... Forse un po' confusionario, in alcune parti, non riuscivo bene a capire cosa succedeva ed anche con i personaggi ho fatto un po' di confusione, a parte questo davvero davvero bello. Non vedo l' ora di leggere il seguito. 8/10

  13. #13
    Member SuperNova
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Terni...
    Messaggi
    3328
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    115
    Thanks Thanks Received 
    120
    Thanked in
    56 Posts

    Predefinito

    Bellissimo..anche il seguito....
    appena smaltirò i libri nuovi arretrati, conto di rileggermeli tutti e due e magari fare una recensione più decente

  14. #14
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10077
    Thanks Thanks Given 
    302
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    256 Posts

    Predefinito

    In questo libro ho ritrovato la genialità di Coe e il suo stile scorrevole, intelligente ed ironico; pur essendoci meno colpi di scena e meno elementi surreali rispetto a La casa del sonno (unico suo libro che ho letto), che mi sono mancati, in questo libro è più approfondita la psicologia dei personaggi, nonchè la descrizione dello sfondo sociale e politico: l'Inghilterra degli anni '70, le lotte sindacali, l'amara constatazione che troppo spesso il destino delle persone è legato al contesto in cui si nasce e l'influenza, malgrado tutto, delle idee dei genitori su quelle dei figli, forse non dovuta a un vero condizionamento ma al fatto di avere sempre vissuto in un determinato ambiente. Le avventure e le disavventure del gruppo di adolescenti protagonisti sono descritte con realismo e partecipazione, permettendo la massima identificazione anche da parte di chi adolescente non è più; risalta l'intensità dei sentimenti e la forza delle azioni avventate che a volte possono confermare il detto che la fortuna aiuta gli audaci, così come la fugacità di alcune relazioni - soprattutto sentimentali - e la solidità di altre, generalmente amicali. Di contro, il mondo degli adulti viene presentato come un mondo un po' triste e squallido.
    Il personaggio di Benjamin, che in effetti è il vero protagonista, è quello con cui sono entrata maggiormente in empatia. Particolare il personaggio di Harding ed esilaranti i suoi interventi ne "La bacheca", il giornalino della scuola, che per me è la parte più divertente di tutto il libro, nonostante l'umorismo non manchi di certo.


    Coinvolgente, scorrevole, profondo, ironico e a suo modo realistico.

    Lo consiglio di sicuro e sono curiosa di leggere il seguito

  15. #15
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Copio e incollo dal minigruppo!
    Concordo con Alessandra, anche a me questo libro è piaciuto parecchio, è stata una lettura "rockettara", fatta di sogni, primi amori, speranze, amicizia e illusioni...in una sola parola: vita, anzi crescita e maturità. Coe ci descrive la crescita di quattro ragazzi, ragazzi sfigati, molto diversi tra loro, che si trovano a dover sopravvivere e a cercare la propria strada, a scegliere e a combattere per il proprio futuro. Tutto questo ci viene descritto con un realismo, una intensità e una leggerezza ammaliante e coinvolgente; per questo il libro mi è piaciuto, perché in qualche modo parla anche di me, di quella che sono stata e che mi porto dentro, di quello che ho provato diventando "adulta" e che tutt'ora provo, perché non si smette mai di crescere e di confrontarsi con l'adolescente che è in noi. Il tutto è condito da un pizzico di nostalgia e da tanti momenti divertenti...una lettura che merita per tutte le emozioni che lascia addosso!
    (A onor del vero, devo però precisare che ho preferito la casa del sonno)!

    n.b.leggetelo, leggetelo e leggetelo!

Discussioni simili

  1. Coe, Jonathan - La casa del sonno
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 05-12-2016, 12:49 PM
  2. Franzen, Jonathan - Le correzioni
    Da zolla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 04-17-2015, 02:08 PM
  3. Coe, Jonathan - La Pioggia Prima Che Cada
    Da UltraViolet_84 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 11-21-2013, 05:30 PM
  4. Coe, Jonathan
    Da ofle nel forum Autori
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 10-13-2012, 01:55 PM
  5. Carroll, Jonathan - Mele Bianche
    Da better57 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 04-18-2012, 05:11 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •