Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Hanno tutti ragione

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Sorrentino, Paolo - Hanno tutti ragione

  1. #1
    Retired member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Padova
    Messaggi
    549
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Sorrentino, Paolo - Hanno tutti ragione

    Tony Pagoda è un cantante "di night" con tanto passato alle spalle ("Se a Sinatra la voce l'ha mandata il Signore, allora a me, più modestamente, l'ha mandata san Gennaro"). La sua è stata la scena di un'Italia florida e sgangheratamente felice, fra Napoli, Capri e il mondo. È stato tutto molto facile. Il talento. I soldi. Le donne. E insieme, una pratica dell'esistenza che ha coinciso con la formazione di una formidabile (e particolare) cognizione del mondo. Quando la vita comincia a complicarsi (la moglie chiede il divorzio), quando la scena si restringe (la sua band si esibisce in piazze minori), per Tony viene il tempo di cambiare. Una sterzata netta. Andarsene. Sparire. Cercare il silenzio. Alla fine di una breve tournée brasiliana, Tony Pagoda decide di restare là, prima a Rio, poi a Manaus, ossessionato dagli scarafaggi ma coronato da una nuova libertà. Senza perdere lo sguardo di eterna sorpresa per il mondo e la schiettezza di chi, questo mondo, lo conosce fin troppo bene, Tony si lascia invadere dai dubbi e dalle insicurezze che fino a quel momento, nel suo ordinato e personalissimo "catalogo" di quelli che passano per uomini, aveva attribuito agli smidollati. E scopre che tutte le risposte possono essere trovate in un infuocato tramonto.

    Che dire, ho avuto l'impressione che dietro a Tony Pagoda ci sia un artista realmente esistito, ho letto il libro sempre alla ricerca del personaggio reale. Vita vissuta pienamente nel male, tanto e nel bene, poco.
    Spesso ho trovato la lettura difficile e noiosa, filosofia di vita popolare, alcune pagine sono così pesanti che non sono riuscita a finirle.
    Non sono riuscita nemmeno a trovarci una morale, solo la conferma che per i soldi si rinuncia ai buoni propositi. In definitiva non mi è proprio piaciuto,

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ira Vedi messaggio

    Che dire, ho avuto l'impressione che dietro a Tony Pagoda ci sia un artista realmente esistito, ho letto il libro sempre alla ricerca del personaggio reale. Vita vissuta pienamente nel male, tanto e nel bene, poco.
    Spesso ho trovato la lettura difficile e noiosa, filosofia di vita popolare, alcune pagine sono così pesanti che non sono riuscita a finirle.
    Non sono riuscita nemmeno a trovarci una morale, solo la conferma che per i soldi si rinuncia ai buoni propositi. In definitiva non mi è proprio piaciuto,
    Anche io ho letto questo libro l'estate scorsa.
    Tony Pagoda secondo me è un personaggio rappresentato benissimo, sempre eccessivo, rozzo, avido e che va fiero dei propri difetti, rappresenta perfettamente e grottescamente la decadenza imperante nella società degli ultimi vent'anni. Anche molti altri personaggi sono caratterizzati altrettanto bene.
    Per questo credo che hai avuto la percezione che si riferisse ad un personaggio realmente esistito.
    Alcuni episodi sono divertenti, alcune riflessioni amare ma veritiere, ma concordo con te sul fatto che ci sono lunghissime pagine di una noia mortale... a mio parere andava sfoltito un pochino, perchè purtroppo le troppe parti lente ti fanno perdere il gusto anche di quelle piacevoli.
    Mi ha dato l'impressione di un rientro in autostrada: code a tratti...

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    337
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io sono rimasta favorevolmente colpita...
    Consigliatomi da un amico napoletano, mi ha dato spunti di riflessione sulla nostra Italia. Un umorismo amaro che ti lascia in bocca briciole di scene popolari, personaggi che ti sembra di aver davvero conosciuto e paesaggi che ci stanno sempre sotto gli occhi.
    Non ho avvertito noia, ma mi sono divertita.
    Il modo di scrivere di Sorrentino mi ha positivamente stupito.

  4. #4
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6836
    Thanks Thanks Given 
    42
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Non male questo libro di Sorrentino.
    A me Tony Pagoda in alcuni tratti ha ricordato Jep Gambardella de La grande bellezza. Sarebbe interessante vedere se è nato prima il film o prima il libro
    Comunque non è un capolavoro ma si fa leggere abbastanza piacevolmente. Forse doveva essere più breve, con maggiore sintesi avrebbe reso di più.
    Se non avete amato La grande bellezza NON leggetelo!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Austen, Jane - Ragione e sentimento
    Da nadia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 07-31-2016, 11:37 AM
  2. Sorrentino, Paolo - Il divo
    Da elena nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 11-09-2013, 08:09 PM
  3. Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 04-20-2011, 03:57 PM
  4. Howard, Ron - Cinderella Man - Una ragione per lottare
    Da ayla nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 11-09-2009, 03:59 PM
  5. Schopenauer, Arthur - L'arte di ottenere ragione
    Da Candy Candy nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 11-26-2007, 01:04 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •