Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il visconte dimezzato

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 24

Discussione: Calvino, Italo - Il visconte dimezzato

  1. #1

    Predefinito Calvino, Italo - Il visconte dimezzato

    il primo della trilogia i nostri antenati....qui calvino analizza ironicamente la personalità dell'uomo d'oggi, portando alla luce aspetti comuni descritti così bene che ti lascia un sorriso sulle labbra...
    Ultima modifica di elisa; 05-29-2009 alle 09:12 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    Pavia
    Messaggi
    296
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    il primo libro da riassumere come compito in prima media, che ricordi...
    ricordo che ai tempi, mi era piaciuto molto. tuttora è presente nella mia libreria ( e sono già 12 anni...)

    ciao
    Ultima modifica di elisa; 05-29-2009 alle 09:12 PM. Motivo: edit caratteri

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Vibo Valentia
    Messaggi
    54
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ne ho letto prima una parodia a fumetti uscita su Topolino di qualche anno fa Poi ho letto l'originale, e mi è piaciuto, come del resto gli altri due racconti della trilogia (vale a dire il Barone rampante e il Cavaliere inesistente). Il lato "semplice" di Calvino, che mi piace di più rispetto agli sperimentalismi tipo Ti con zero. Una semplicità voluta che nasconde il bisogno di rivelare metaforicamente gli aspetti essenziali della vita: la ricerca dell'identità, l'integrità, la complessità del nostro io, etc.. Il tutto, come diceva bene non_so_dove_volare, descritto in modo fiabesco e condito dalla superiore ironia dell'Autore.
    Ultima modifica di elisa; 05-29-2009 alle 09:13 PM. Motivo: edit caratteri

  4. #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18933
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    243
    Thanks Thanks Received 
    706
    Thanked in
    434 Posts

    Predefinito

    Ironico e leggero, mai giudicante. Bello

  5. #5
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da darseven
    Ne ho letto prima una parodia a fumetti uscita su Topolino di qualche anno fa.
    Anche io

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    la ridente cittadina
    Messaggi
    441
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    della trilogia è quello che mi è piaciuto di meno,ovviamente in senso relativo.

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Anche secondo me è il meno bello della trilogia.
    Ultima modifica di Masetto; 04-30-2008 alle 10:37 AM.

  8. #8
    Phoenix Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Milano Provincia
    Messaggi
    405
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho la trilogia incastrata in un volume che di anni ne avrà almeno una trentina.. era di mia madre...ma tra i tre racconti questo è quello che mi colpì il cuore...

  9. #9
    Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Salento
    Messaggi
    89
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Uhm... è l'unico della trilogia che ho letto e mi è piaciuto da morire! Ma da quel che scrivete quaggiù gli altri due devono essere ancora meglio!!! Non vedo l'ora di leggerli!

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5802
    Thanks Thanks Given 
    1190
    Thanks Thanks Received 
    409
    Thanked in
    245 Posts

    Predefinito

    L'ho finito in breve tempo,questo libricino veramente carino (a scuola non l'ho avuto come lettura),mi propongo di leggere anche gli altri due della trilogia.Mi ha ricordato il dottor Jekill e Mr.Hyde,questo visconte, le cui metà, in assenza una dell'altra erano ognuna a suo modo difficili da sopportare...il che fà pensare come anche l'estremo buonismo sia alquanto nauseante, anche gli altri personaggi, ambigui ed incompleti,costretti ad una scelta,rinunciavano alla loro parte di umanità.Leggero,divertente.

  11. #11
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6816
    Thanks Thanks Given 
    40
    Thanks Thanks Received 
    72
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Letto un paio di anni fa, e anche per me finora è l'unico della trilogia....Ricordo di averlo trovato abbastanza divertente, ma allo stesso tempo è, secondo me, un libro "serio" che vuole rispecchiare la realtà dell'uomo moderno in chiave umoristica, riuscendoci abbastanza bene peraltro.
    Non lo considero bellissimo, ma da leggere... e comunque sono curiosa di leggere gli altri due

  12. #12

    Predefinito

    Stupendo... lo interpreto come un romanzo sulla fine dell'infanzia... il protagonista alla fine resta solo, tutta la vicenda è risolta e l'avventura è terminata e deve tornare alla vita vera... è come quando termina il bellissimo sogno dell'infanzia e si rende conto che le cose più belle che si sono sognate erano appunto solo sogni e fantasia.
    Calvino a mio avviso ha inteso dipingere la dolorosa presa di coscienza di sè di un bambino che capisce che non tutto è solo bene e solo male e che vive il rito di passaggio tra infanzia e adolescenza.
    Mi ha ricordato, per contrasto, il personaggio di Pippi Calzelunghe, che non accetta che l'infanzia sia solo un sogno e si rifiuta di crescere restando in un'immortale illusione...

  13. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    392
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Se non hai letto il libro non leggere questa recensione.

    Innanzitutto inizio scrivendovi che a me il libro è piaciuto. E' "diverso" dal genere neorealista usualmente scelto da Calvino (come lui stesso definisce), ma altrettanto efficace. Nella sua semplicità è evocativo. Non è particolarmente lungo e non è impegnativo, si divora in poche ore.
    "Il visconte dimezzato" è stato scritto come passatempo privato nel 1951 (importante sapere questa data per poterlo contestualizzare). Italo Calvino non lo scrisse per produrre "[..] un'allegoria moralistica o [..] politica in senso stretto [..]", bensì per " [..] esprimere la sofferenza di quel particolare momento" (la guerra fredda). Come lui stesso scrive in una nota del 1960: "Come un pittore può usare un ovvio contrasto di colori perché gli serve a dare evidenza ad una forma, così io avevo usato un così ben noto contrasto narrativo (bene e male) per dare evidenza a quel che mi interessava, cioè il dimidiamento. Dimidiato, mutilato, incompleto, nemico a se stesso è l'uomo contemporaneo; Marx lo disse alienato, Freud represso; uno stato d'antica armonia è perduto, a una nuova completezza s'aspira". I nostri antenati sono per Calvino: "L'esemplificazione dei tipi di mutilazione dell'uomo contemporaneo", ed ancora " Ho voluto farne una trilogia d'esperienza sul come realizzarsi esseri umani: nel cavaliere inesistente la conquista dell'essere, nel visconte dimezzato l'aspirazione ad una completezza al di là delle mutilazioni imposte dalla società, nel barone rampante una via verso una completezza non individualistica da raggiungere attraverso la fedeltà a un'autodeterminazione individuale: tre gradi d'approccio alla libertà."


    E concludo con una frase del libro che mi è piaciuta molto: "Alle volte uno si crede incompleto ed è soltanto giovane"

  14. #14

    Predefinito

    Calvino è un autore strano. Dotato di un'ironia particolare (in questo libro sfiora addirittura il macabro), ma comunque molto raffinata e divertente. In più, in alcuni suoi libri, ho trovato una sorta di morale sfuggente, un qualche significato che non riesco completamente ad afferrare. Alla fine di questa storia poi ho avuto la sensaziione di non averne ben compreso il senso, come se ci fosse una chiave di volta rimasta nascosta tra le pagine che non ho saputo cogliere. Come se tutti i personaggi e le situazioni avessero un loro perchè, ma fossero descritti apparentemente a caso.
    Mi è piaciuto molto l'explicit: poche righe che mi hanno lasciato un senso quasi di meraviglia e stupore, e mi hanno fatto sorridere.

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Calvino è l'autore italiano più creativo, geniale e straordinario della seconda metà del Novecento... che altro aggiungere?
    Questo non è fra i miei preferiti del buon vecchio Italo, ma rimane comunque un libro bellissimo

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Calvino, Italo - L'entrata in guerra
    Da f.melillo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 03-04-2017, 09:26 PM
  2. Calvino, Italo - Il cavaliere inesistente
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 09-16-2016, 11:55 PM
  3. Calvino, Italo - Il barone rampante
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 06-22-2016, 05:42 PM
  4. Calvino, Italo - Le città invisibili
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 07-24-2015, 02:43 PM
  5. Calvino, Italo - Marcovaldo
    Da zaratia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 01-16-2014, 11:48 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •