Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Le emozioni difettose

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Halse Anderson, Laurie - Le emozioni difettose

  1. #1
    Junior Member
    Data registrazione
    May 2010
    Messaggi
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Halse Anderson, Laurie - Le emozioni difettose

    Il 5 ottobre sarà pubblicato dalla Giunti Y, si tratta di un altro libro sulle problematiche dell'adolescenza, dalla stessa autrice dei famosissimi libri "Speak- le parole non dette" e "Wintergirls":

    Le emozioni difettose
    di Laurie Halse Anderson



    Editore: Giunti (Collana Y)
    Prezzo: euro 14,50
    Pagine: 304
    Data di pubblicazione: 5 ottobre 2011

    Trama:
    "Aspetto che tutti siano andati a dormire, poi m'infilo le scarpe da ginnastica ed esco. Le file di case che costeggiano la strada sono le pareti di un labirinto da cui sto cercando di uscire. E' come se il mio respiro provenisse da un altro corpo. Ho paura di aprire la bocca e dire qualcosa, perchè potrei mettermi a urlare. Mi sento come se mi avessero tagliato in tanti piccoli pezzi di Kate che sono tutti uguali a me, corrono come me, parlano come me, si comportano come dovrebbero, ma si sono persi in questo labirinto.
    Kate Cattiva - che mi sta sempre addosso - dice che il labirinto è sempre stato lì, sono io che adesso riesco a vederlo per la prima volta perchè porto le lenti a contatto.
    Kate Buona non fa che dire cose senza senso, è ora di andare a dormire."

    Il libro parla di Kate, una ragazza all'ultimo anno di scuola superiore, la figlia di un pastore protestante, la figlia perfetta che tutte le famiglie del paese vorrebbero, è bravissima a scuola, pulisce e tiene in ordine la casa dalla morte di sua madre, non dice mai parolacce o non fa mai nulla di sbagliato, il padre è un esempio per tutto il paese, il fratello è un ragazzo normale, come tutti quelli della sua età e l'armonia regna nella loro piccola famiglia. Ma questo è tutto ciò che si riesce a vedere dall'esterno.

    In realtà la situazione a casa sua non è delle più belle, il padre, ossessionato dalla religione è come se non ci fosse e Kate si sente sola, tiene tutto in ordine come un automa, non riesce a dormire e la paura di non essere presa nel college esclusivo che sua madre ha frequentato è troppo grande, perciò, di notte, Kate si mette le scarpe da ginnastica e corre via, corre dall'ansia, dall'indifferenza di suo padre, corre via da se stessa, dalla se stessa buona e gentile di facciata e dalla parte più cattiva di lei che tenta sempre di emergere.

    A peggiorare decisamente la situazione arrivano la notizia che Kate non è stata ammessa al college e un incendio che distrugge la casa della ragazza più emarginata e insultata della scuola, la stessa che picchiava Kate quando era piccola, e il padre di Kate, da buon pastore, si prodiga a tal punto da ospitare la famiglia a casa loro.

    Questi avvenimenti sconvolgono molto la vita di Kate, la sua ospite Terri ha l'abitudine di rubare, dire parolacce, e si prende cura di un fratellino piccolo chiassoso e che sporca tutto e una madre con gravi problemi mentali, per non parlare di un padre in galera che poi è morto. Tutto ciò oltre a far andare in frantumi il fragile rapporto con suo padre farà crollare anche il rapporto di Kate con sui suoi migliori amici e il suo fidanzato, ma ogni piccola esperienza ci regala sempre qualcosa di buono, qualcosa da imparare, che ci permette di conoscersi meglio e di cambiare, anche se bisogna passare dei momenti davvero difficili e colmi di sofferenza.

    Di questa autrice ho solo letto solo Wintergirls, libro che ho particolarmente apprezzato per la maestria dell'autrice nell'entrare nella psicologia delle ragazze anoressiche. Questo libro mi è piaciuto un po' meno rispetto a quello, a mio parere è un po' lento e depressivo, diciamo che è un crescendo di sfortuna e di situazioni che degenerano, e che aprono uno spiraglio di un probabile riscatto solo alla fine.
    Consigliato a chi ama il genere e chi ha amato i precedenti libri della Anderson.
    Ultima modifica di elisa; 10-03-2011 alle 06:53 PM.

Discussioni simili

  1. Anderson, Laurie Halse - Speak. Le parole non dette
    Da Yogurtina88 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 12-21-2015, 11:09 AM
  2. Anderson, Laurie Halse - Wintergirls
    Da lupa 11 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 08-20-2011, 05:28 PM
  3. Anderson, Laurie H. - Speak. Le parole non dette
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 05-04-2011, 10:34 PM
  4. Emozioni
    Da bludemon nel forum Salotto letterario
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 08-15-2008, 09:32 PM
  5. Laurie, Hugh - Il Venditore di Armi
    Da dadax70 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-27-2007, 10:54 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •