Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 16 di 16 PrimoPrimo ... 678910111213141516
Mostra risultati da 226 a 238 di 238

Discussione: Prosa e racconti brevi

  1. #226
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2291
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito

    Ringrazio Bona (ultimamente quel ragazzo mi preoccupa non poco per il suo "buonismo" che sia innamorato? oppure è già in clima natalizio? ), Hot e Grantenca per i loro complimenti e Zingaro per i suoi appunti (preferisco non chiamarle critiche) che mi trovano d'accordo più di quanto lui possa immaginare. Sono consapevole di NON scrivere bene, ma a mia parziale discolpa va detto che con le pessime basi di partenza che ho avuto (scuole elementari e medie) quanto di buono sono riuscita a raggiungere nello scrivere lo devo solo al mio leggere, leggere, leggere e leggere...
    Non scrivo per stupire gli altri (è l'unica cosa di quello che hai scritto su cui non sono d'accordo) ma scrivo per me stessa , per acquisire un po' di fiducia...ma questo è un altro discorso.
    Beh adesso devo solo convincere Malafi a fare una società, io metto le idee lui scrive e dividiamo i guadagni del nostro futuro bestseller!!

  2. #227
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2820
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    438
    Thanks Thanks Received 
    532
    Thanked in
    259 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bouvard Vedi messaggio
    Ringrazio Bona (ultimamente quel ragazzo mi preoccupa non poco per il suo "buonismo" che sia innamorato? oppure è già in clima natalizio? ), Hot e Grantenca per i loro complimenti e Zingaro per i suoi appunti (preferisco non chiamarle critiche) che mi trovano d'accordo più di quanto lui possa immaginare. Sono consapevole di NON scrivere bene, ma a mia parziale discolpa va detto che con le pessime basi di partenza che ho avuto (scuole elementari e medie) quanto di buono sono riuscita a raggiungere nello scrivere lo devo solo al mio leggere, leggere, leggere e leggere...
    Non scrivo per stupire gli altri (è l'unica cosa di quello che hai scritto su cui non sono d'accordo) ma scrivo per me stessa , per acquisire un po' di fiducia...ma questo è un altro discorso.
    Beh adesso devo solo convincere Malafi a fare una società, io metto le idee lui scrive e dividiamo i guadagni del nostro futuro bestseller!!
    Non ho detto che scrivi male, tutt'altro. Lo stile che adotti per le tue recensioni è notevole, secondo la mia opinione dovresti mantenere quello anche nei racconti.

    Anche il mio post era elogiativo, ma ho criticato anche ciò che secondo me andrebbe migliorato.

    Il racconto è bello.

  3. #228
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2629
    Thanks Thanks Given 
    182
    Thanks Thanks Received 
    241
    Thanked in
    158 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bouvard Vedi messaggio
    Ringrazio Bona (ultimamente quel ragazzo mi preoccupa non poco per il suo "buonismo" che sia innamorato? oppure è già in clima natalizio? ), Hot e Grantenca per i loro complimenti e Zingaro per i suoi appunti (preferisco non chiamarle critiche) che mi trovano d'accordo più di quanto lui possa immaginare. Sono consapevole di NON scrivere bene, ma a mia parziale discolpa va detto che con le pessime basi di partenza che ho avuto (scuole elementari e medie) quanto di buono sono riuscita a raggiungere nello scrivere lo devo solo al mio leggere, leggere, leggere e leggere...
    Non scrivo per stupire gli altri (è l'unica cosa di quello che hai scritto su cui non sono d'accordo) ma scrivo per me stessa , per acquisire un po' di fiducia...ma questo è un altro discorso.
    Beh adesso devo solo convincere Malafi a fare una società, io metto le idee lui scrive e dividiamo i guadagni del nostro futuro bestseller!!
    Mi hai stupito con questo racconto, ormai ero abituato a leggerti sempre troppo lineare e austera, così va molto meglio e già che sono in clima natalizio ti assegno il "Premio Forumlibri dell'anno 2016" per il miglior racconto!!!

  4. #229
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2107
    Thanks Thanks Given 
    201
    Thanks Thanks Received 
    212
    Thanked in
    124 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bonadext Vedi messaggio
    Mi hai stupito con questo racconto, ormai ero abituato a leggerti sempre troppo lineare e austera, così va molto meglio e già che sono in clima natalizio ti assegno il "Premio Forumlibri dell'anno 2016" per il miglior racconto!!!
    Sai che ho pensato anche io che avrebbe potuto partecipare con questo racconto al concorso con buone possiblità? Tra l'altro era proprio in tema. Bouvard, come mai non hai partecipato?

    Però Bona, come fai a dire miglior racconto del 2016 se il mio non l'hai nemmeno letto?

    A parte che il mio - come ho autodenunciato - era una bozza da sgrossare e dunque certo non poteva/voleva competere con quello di Bou nè con gli altri del concorso, però la risposta che mi hai dato (non lo leggevi perchè il tema non ti interessava) ha vinto anche lei un premio 2016: quello della scortesia

  5. #230
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2629
    Thanks Thanks Given 
    182
    Thanks Thanks Received 
    241
    Thanked in
    158 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Sai che ho pensato anche io che avrebbe potuto partecipare con questo racconto al concorso con buone possiblità? Tra l'altro era proprio in tema. Bouvard, come mai non hai partecipato?

    Però Bona, come fai a dire miglior racconto del 2016 se il mio non l'hai nemmeno letto?

    A parte che il mio - come ho autodenunciato - era una bozza da sgrossare e dunque certo non poteva/voleva competere con quello di Bou nè con gli altri del concorso, però la risposta che mi hai dato (non lo leggevi perchè il tema non ti interessava) ha vinto anche lei un premio 2016: quello della scortesia
    Ommioddio!!!!!!!!!! Te la sei proprio legata al dito Non l'ho letto non per farti una scortesia, semplicemente non mi va di leggere un racconto sui clandestini quando già se ne parla fin troppo nei media

  6. #231
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2291
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Sai che ho pensato anche io che avrebbe potuto partecipare con questo racconto al concorso con buone possiblità? Tra l'altro era proprio in tema. Bouvard, come mai non hai partecipato?
    Il racconto è in tema con il concorso perché avevo iniziato a scriverlo per partecipare cosa che poi non ho fatto semplicemente perché non l'ho finito in tempo. Ho perso tempo dietro altre due idee che mi erano venute prima, una su Van Gogh ed un'altra in cui avevo immaginato che tutti noi del forum, Admin compreso , eravamo solo delle "invenzioni" di un pazzo chiuso in un manicomio, quindi noi non esisteremmo realmente ma solo nella sua testa e lui deciderebbe cosa scriviamo, ad esempio un giorno ha deciso che Ayu doveva avere un secondo figlio ecc. insomma noi saremmo solo delle marionette nelle sue mani. L'idea mi piaceva, ma poi pensai che qualche utente poteva offendersi e lasciai perdere. L'idea di Silvia mi è venuta solo troppo tardi
    Ultima modifica di bouvard; 11-22-2016 alle 08:20 PM.

  7. #232
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2629
    Thanks Thanks Given 
    182
    Thanks Thanks Received 
    241
    Thanked in
    158 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bouvard Vedi messaggio
    un'altra in cui avevo immaginato che tutti noi del forum, Admin compreso , eravamo solo delle "invenzioni" di un pazzo chiuso in un manicomio, quindi noi non esisteremmo realmente ma solo nella sua testa e lui deciderebbe cosa scriviamo, ad esempio un giorno ha deciso che Ayu doveva avere un secondo figlio ecc. insomma noi saremmo solo delle marionette nelle sue mani. L'idea mi piaceva, ma poi pensai che qualche utente poteva offendersi e lasciai perdere.
    Sei un genio!

  8. #233
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1356
    Thanks Thanks Given 
    49
    Thanks Thanks Received 
    67
    Thanked in
    45 Posts

    Predefinito

    Il tuo racconto mi è piaciuto molto, Bouvard.
    Complimenti...probabilmente lo avrei votato se tu avessi partecipato al concorso

  9. #234
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    201
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Concordo con Maclaus: il racconto è bellissimo! Complimenti

  10. #235
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    851
    Thanks Thanks Given 
    201
    Thanks Thanks Received 
    155
    Thanked in
    99 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Io pretendo di vedere la carta d'identità di Marzati.

    Più che agnostico, sono assolutamente incredulo rispetto all'età che dichiara. Secondo me fa come alcuni calciatori di colore, che dicono di averne 18 e invece ne hanno 43..
    Per me è un genio!!

  11. #236
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    201
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Grantenca Vedi messaggio
    Per me è un genio!!
    Non esagerate con i complimenti, che già di mio tendo alla megalomania
    Comunque grazie mille veramente, sia a te che ad Hot (a cui mi dimenticai di rispondere). Purtroppo c'è una grande differenza fra il Marzati che sul forum trova una compagnia eccezionale che gli permette di crescere e migliorare costantemente, e il Marzati che nella realtà non può/riesce ad esprimersi come vorrebbe. Ma basta divagare, non vorrei essere linciato dai mod

  12. The Following User Says Thank You to Marzati For This Useful Post:


  13. #237
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2291
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito Quando il diavolo ci mette lo zampino...forse...

    Luigi aveva circa trent’anni e due begli occhi verdi. Nonostante la sua altezza si fosse beffardamente fermata ad appena due centimetri da un dignitoso metro e settanta lui si ostinava a considerarsi alto. Era uno di quei giovanotti a cui il peso della famiglia, per la precisione una moglie e tre figli, non aveva mai tolto il buon’umore e non aveva reso la lingua meno pronta.

    Salvatore aveva quasi cinquant’anni e non pensava mai alla sua altezza, avendo da pensare già ai suoi tre figli avuti da due donne diverse. La sua prima moglie infatti di natura troppo delicata lo aveva lasciato ben presto solo, o meglio lo aveva lasciato da solo a campare i due figli che era riuscita a dargli. E a quel punto Salvatore aveva deciso di dividere quella fatica con qualcun altro anche a costo di mettersi sulle spalle altre due bocche da sfamare.

    Luigi e Salvatore tutte le mattine andavano insieme a piedi in paese a lavorare. E ogni mattina alle quattro Luigi puntuale come un orologio svizzero passando davanti casa di Salvatore lo chiamava a bassa voce e questi già pronto e in attesa di quel richiamo dietro l’uscio prontamente usciva.

    Una mattina però stranamente Salvatore non uscì e a Luigi toccò chiamarlo una seconda volta. In tanti mesi non era mai successo. Fatto ancora più strano l’uscio non si aprì neppure dopo la seconda chiamata. Luigi non stette a farsi troppe domande, quella non era proprio l’ora più adatta per affaticare inutilmente il cervello, sicuramente Salvatore non stava bene e quel giorno non andava al lavoro.

    Così rassegnato a doversi fare tutta la strada da solo si rimise in cammino. Cominciava appena ad albeggiare e quel buio appena ammorbidito lo spinse a sprofondare completamente nei suoi pensieri, forse pensava alla moglie rimasta al caldo sotto le coperte, o forse alla pesante giornata di lavoro che l’aspettava. Qualunque fossero i suoi pensieri però vennero all’improvviso interrotti da un rumore alla sua sinistra.

    Clop, clop, clop…

    Era un rumore di piedi ferrati, di zoccoli. Istintivamente Luigi si voltò a guardare il basso muro di cinta del cimitero che si allungava a pochi metri da lui su un leggero terrapieno. Vide così spuntare dal muro qualcosa di appuntito. Sembravano delle corna. Ma il cielo non era abbastanza chiaro perché riuscisse a distinguerle bene, invece sul il rumore degli zoccoli non c’erano dubbi.

    A quell’ora nessun cristiano degno di questo nome sarebbe andato a disturbare i morti nel loro sonno, perciò un sudore freddo cominciò a scendere lungo la schiena di Luigi. Non sapere chi ci fosse nel cimitero lo spaventava anche più di saperlo. Cercava di aguzzare lo sguardo quanto più possibile per distinguere se fossero davvero delle corna, ma non ne veniva a capo, era troppo buio.

    Impaurito dall’incertezza stava per scattare in una rapida corsa quando un pensiero improvviso lo bloccò.

    “Salvatore questa mattina si è alzato prima per farmi uno scherzo! E’ sicuramente lui nascosto nel cimitero, sta aspettando di vedermi correre per farsi una risata alle mie spalle. Ed io ci stavo cascando come un allocco!”

    Rincuorato da questo pensiero che aveva spazzato via dalla sua mente diavoli e fantasmi, Luigi continuò a camminare con il suo solito passo, senza perdere però di vista quelle due corna. In fondo non si poteva mai sapere. E intanto contava i metri che gli mancavano per giungere alla curva che lo avrebbe nascosto consentendogli così di correre a perdifiato…

    Un centinaio di metri dietro di lui intanto stava arrivando Salvatore. Aveva aspettato il solito richiamo dietro l’uscio, ma non aveva sentito niente. Sicuramente Luigi stava male e quella mattina non andava al lavoro. Dopo aver aspettato un po’ alla fine si rassegnò a farsi la strada da solo, in fondo lo aveva già fatto tante volte prima che Luigi iniziasse a lavorare con lui.

    Anche Salvatore camminava immerso nei suoi pensieri. Chissà forse anche lui pensava alla moglie rimasta sotto le coperte, o forse pensava alla pecora che aveva lasciato nella stalla in procinto di figliare. Molto probabilmente quando sarebbe tornato alla sera avrebbe trovato l’agnellino già nato. All’improvviso però un rumore interruppe la solitudine dei suoi pensieri.

    Clop, clop, clop…

    Salvatore si girò a guardare sorpreso il muro di cinta del cimitero da dove proveniva il rumore. Ed ecco spuntare da sopra il muro due cose appuntite. Prima una, poi un’altra. Sembravano delle corna. Era mai possibile? Intanto gli zoccoli si muovevano nella sua stessa direzione.

    In vita sua Salvatore aveva sentito raccontare tante storie di fantasmi e di diavoli, ma a lui non era mai capitato di vederne. Se lavori tutto il giorno nelle costruzioni e arrivato a casa hai l’orto e la stalla a cui badare non hai tempo per incontrare fantasmi o diavoli. Eppure il rumore degli zoccoli era chiaro e quelle due punte continuavano a muoversi lungo il muro di cinta…E se fosse toccato proprio a lui questa volta vedere…

    “Luigi stamattina ha deciso di farmi uno scherzo! Ecco perché non mi ha chiamato ed io come uno scemo ci stavo cascando, se mi fossi messo a correre non avrebbe smesso di prendermi in giro per il resto della vita”

    Così dicendo Salvatore continuò a camminare con il suo solito passo, senza perdere però di vista quelle due cose appuntite sopra il muro e contando mentalmente i metri che gli mancavano per quella curva dietro la quale poteva mettersi a correre a perdifiato…

    La mattina dopo Luigi chiamò Salvatore come al solito e Salvatore uscì immediatamente. E così Luigi pensò – “Stamattina è uscito subito, quindi ieri mi ha davvero voluto fare uno scherzo”. Mentre Salvatore pensava “Stamattina mi ha chiamato, quindi ieri mi ha davvero voluto fare uno scherzo”. Con questi pensieri i due uomini fecero la strada insieme, ognuno aspettando che fosse l’altro a dire per primo qualcosa sul giorno prima. Nessuno dei due voleva infatti dare all’altro la soddisfazione di parlarne per primo per non dargli l’illusione di averlo beffato.

    Mentre i due così rimuginavano si imbatterono con sorpresa in un loro compaesano - “Giovà che ci fai tu qui a quest’ora?” dissero i due all’uomo che non aveva alcuna ragione per trovarsi su quella strada a quell’ora.

    E quello allargando le braccia - “Lasciate stare, sono due giorni che mi è scappato l’asino dalla stalla e non riesco a trovarlo da nessuna parte. Mi hanno detto di averlo visto da queste parti”

    Luigi e Salvatore capirono immediatamente che le corna che avevano creduto di vedere la mattina prima altro non erano che le orecchie dell’asino e gli zoccoli erano quelli dell’animale e non di un diavolo in cerca di anime. Perciò trattenendo a stento le risate per l’inutile paura e per l’ancora più inutile corsa della mattina prima dissero -
    “Se vuoi trovarlo vai al cimitero, ieri pascolava fra le tombe”

    Appena l’uomo si allontanò ringraziandoli Luigi e Salvatore iniziarono a dirsi “Ma allora anche tu avevi sentito strani rumori ieri mattina e non mi hai detto niente!” e l’altro “Pensavo fossi tu che volevi farmi uno scherzo” e ancora “L’ho pensato anch’io!”. E così i due uomini giunsero in paese ridendo e da allora anche a distanza di anni quando gli capitava di passare insieme davanti al cimitero sul loro viso compariva un sorriso divertito e li sentivi dire “Ti ricordi di quella volta che…”

    Se avete pensato che questo fosse uno dei miei soliti racconti con finale a sorpresa devo deludervi, perché questa storia non è frutto della mia fantasia, ma è un fatto realmente accaduto una quarantina d’anni fa e il giovane dai begli occhi verdi è mio padre a cui mi sono solo concessa la libertà di cambiare il nome. Raccontata a voce da lui la storiella è molto più divertente, ma le mie scarse capacità “scribacchine” non mi hanno permesso di fare meglio di così.

  14. The Following 8 Users Say Thank You to bouvard For This Useful Post:


  15. #238
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2291
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito

    Grazie a tutti per i like davvero troppo buoni

Discussioni simili

  1. Francini, Luca - A sei fermate dal vero. Brevi racconti surreali.
    Da lucainthemoon nel forum Autori emergenti - autori contemporanei
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 05-07-2012, 04:41 PM
  2. Francini, Luca - A sei fermate dal vero. Brevi racconti surreali
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-24-2011, 01:35 AM
  3. sezione prosa e racconti?
    Da ParallelMind nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-16-2011, 08:33 PM
  4. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-02-2011, 10:43 PM
  5. Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-10-2010, 10:38 PM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •