Questo libro si rivolge al grande pubblico colto o interessato e curioso ma non specializzato nell'entomologia, come i libri di Giorgio Celli per gli animali.
Vengono raccontati fatti e abitudini degli invertebrati, svelandoci un mondo a noi totalmente estraneo, di cui quasi mai ci accorgiamo, una sorta di mondo parallelo che non partecipa mai alle nostre vicissitudini e di cui prendiamo coscienza rarissimamente, di solito limitandoci a provare disgusto o repellenza.
Scopriremo quindi il misterioso mondo dei lombrichi, ci stupiremo della complessità della società delle termiti e capiremo come mai in alcune zone si presentano sempre gli stessi insetti mentre in altre sono del tutto assenti. Perchè ad esempio spesso troviamo ragni che nidificano a casa nostra (con mio orrore) mentre difficilmente potremmo trovarci acetonie o lombrichi?
Ottimo libro, scritto con grande leggerezza
8/10.