Vi propongo la lettura di un testo esilarante che è capace di offrire un efficace e divertente affresco del "malcostume" dilagante nella nostra società. I protagonisti di questo testo sono, infatti, ciò che l'autore definisce un vero e proprio «circo di umane sventure» che, tuttavia, trova nella nostra società un fecondo habitat in cui prosperare; vi troviamo genitori assolutamente incapaci di educare i propri figli, i quali crescono avendo come unici ideali le patatine e il gameboy, uomini violenti che dilapidano fortune con prostitute dell'Est e donne interamente dedite alla palestra e alla moda.
Si tratta, dunque, di un libro che riesce con grande maestria a utilizzare il sarcasmo per smascherare l'esercito di "porci" e di "maiali" che caratterizzano la nostra società.