Breve testo del grande autore svizzero appassionato di miti.
La storia surreale del mostro miceneo rinchiuso in labirinto di specchi,prigioniero della sua stessa immagine,delle sue pulsioni e dei suoi sentimenti.
Un testo affascinante,scritto dalla parte del "diverso",sulla solitidine,l'incomunicabilitÃ* e la difficoltÃ* di amare ed essere amati.
L'incontro con Arianna e la scoperta dei sentimenti,la paura del diverso...fino al fatale incontro con Teseo,alla speranza d'aver mutato la condizione di solitudine...fino alla tragica consapevolezza del sè...un piccolo gioiello di poesia utile per leggere l'amore in chiave diversa;affiancato dalle stesse visioni oniriche schizzate a carbonino dall'autore.