Questo capitolo della saga di Landover mi è piaciuto particolarmente, l'ho trovato molto introspettivo e più serio rispetto agli altri, grazie alla ricerca di sè stessi che devono affrontare i protagonisti. Proprio bello, non smetterò mai di leggere Terry Brooks.