Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La città dei Vampiri

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Clark, Simon - La città dei Vampiri

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    2551
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Clark, Simon - La città dei Vampiri

    Il libro inizia con una misteriosa ragazza, Bernice Mochardi, morbosamente intenta a osservare il video-diario girato da un uomo, tale Mike Stroud, scomparso da una stanza d’albergo senza lasciare traccia.
    Le immagini mostrano alcuni fatti inspiegabili e un’ultima sequenza in cui Mike viene afferrato e portato via da una creatura non bene identificata.
    Il protagonista del romanzo, David Leppington, torna alla sua città natale dopo una lunga assenza per far visita al vecchio zio George. La città, fondata dai suoi antenati, basa la sua economia sul locale mattatoio.
    Ciò che David non sa è che il sangue degli animali uccisi defluisce nel sottosuolo come linfa vitale per gli esseri diabolici che lì dimorano.
    David arriva nell’albergo della stazione dove alloggia anche Berenice e dove incontra la proprietaria, Electra Charnwood, una donna stravagante che sa molte più cose sulla storia della città di quanto non lasci intendere.
    L’incubo di David prende vita già la prima notte, che trascorre ascoltando strani rumori provenire dalla cantina.
    Segue lo strano incidente di un operaio che si ritrova con le dita letteralmente strappate via a morsi mentre la
    sua mano è incastrata in un tombino. David sospetta dei topi, ma gli viene subito riferito che di ratti, in quelle fogne, non se n’è mai vista l’ombra. Lo zio George rende l’atmosfera ancora più tenebrosa con una leggenda che parla di un esercito di non-morti donato dal dio Thor ai predecessori di David. Qualcosa ha impedito ai Leppington di
    mantenere il controllo sull’abominevole esercito e ora David sembra destinato a rimettere le cose a posto.
    Black Jack, un tatuato dall’aria pericolosa, capace di leggere nel pensiero, arriva a completare il gruppo di eroi improvvisati che darà battaglia alle malefiche presenze.

    Questo libro all'inizio mi aveva un pò delusa anche perchè l'inizio non è molto scorrevole, infatti l'avevo abbandonato dopo poche pagine, ma poi quando sono riuscita a riprenderlo in mano e a leggerlo fino in fondo l'ho apprezzato, anche perchè i vampiri protagonisti di questo libro sono esseri primordiali assetati di sangue e senza sentimenti amichevoli nei confronti degli esseri umani, a differenza della maggior parte dei libri che ho letto ultimamente in cui i vampiri sono molto più "umani".
    Ultima modifica di zaratia; 04-28-2008 alle 10:43 AM.

  2. #2
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Aggiunto in lista!!

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    BG
    Messaggi
    44
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Molto bello anche il seguito "Il lago dei vampiri".

  4. #4
    Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Tra Campania e Lazio
    Messaggi
    90
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    La trama in se non mi è piaciuta, anzi, in alcuni punti l'ho trovata anche un po' ridicola, ma il romanzo è scritto in un modo talmente avvincente che una volta iniziato non riesci più a staccartene.
    tutto sommato è una lettura molto piacevole

Discussioni simili

  1. Beckett, Simon - Scritto nelle ossa
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-01-2011, 10:40 PM
  2. Higgins Clark, Mary - L'appuntamento mancato
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-16-2010, 09:49 PM
  3. Clark, Simon - Il lago dei vampiri
    Da elydark nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-22-2009, 10:53 AM
  4. Beckett, Simon - La chimica della Morte
    Da better57 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 09-10-2009, 12:38 PM
  5. Higgins Clark, Mary - Un colpo al cuore
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-11-2008, 08:47 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •