Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il ponte sulla Drina

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Andric, Ivo - Il ponte sulla Drina

  1. #1
    Member
    Data registrazione
    May 2011
    Messaggi
    49
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Andric, Ivo - Il ponte sulla Drina

    Attraverso la storia del più famoso ponte della Bosnia, Andric´ (1892-1975), premio Nobel per la letteratura nel 1961, evoca le vicende di questa regione dalla fine del XV secolo alla Prima guerra mondiale. Un grandioso romanzo epico che ha per sfondo una terra segnata da un destino tragico.

    Un romanzo storico scritto con stile lineare e scorrevole. L'autore racconta innumerevoli storie che si svolgono sullo sfondo del ponte sulla Drina, a partire dalla stessa costruzione del ponte.
    Vengono ben delineati abitudini e rapporti fra turchi, cristiani ed ebrei.
    Un difetto è l'eccessiva lunghezza e il ripetersi di avvenimenti non troppo dissimili.

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18935
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    243
    Thanks Thanks Received 
    706
    Thanked in
    434 Posts

    Predefinito

    a me era piaciuto moltissimo, serve a capire molte cose della ex Jugoslavia, un grande affresco storico che consiglio anche per le qualità letterarie. Andric è stato premio Nobel nel 1961.

  3. #3
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5757
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    193
    Thanks Thanks Received 
    86
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    ... Trascorsero i primi cento anni, tempo lungo e mortale per gli uomini e per molte loro opere, ma trascurabile per i grandi edifici ben ideati e saldamente fondati, e il ponte con la sua "porta", e il caravanserraglio vicino ad esso, rimasero e servirono come il primo giorno.Così su di loro sarebbe trascorso anche un secondo seccolo, con l'alternarsi delle stagioni e delle generazioni umane, e quelle costruzioni sarebbero rimaste immutate. Ma quel che non potè il tempo, lo fecero le instabili ed imprevedibili coincidenze di lontani eventi...

  4. #4
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5757
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    193
    Thanks Thanks Received 
    86
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    Che dire: molto, molto bello! Praticamente la storia di queste terre raccontata ad episodi in modo delicato, romantico e drammatico. Il modo di scrivere di questo autore riesce ad entrarti dentro, ti commuove, ma ti fa anche sorridere e riflettere. Per anni turchi, serbi ed ebrei hanno convissuto in pace e nel pieno rispetto delle proprie tradizioni, poi sono arrivati gli austriaci...

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    1638
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    51
    Thanks Thanks Received 
    106
    Thanked in
    50 Posts

    Predefinito

    Mi sento di consigliare anche io questo libro. Ogni tanto mi piace andare a rileggerne qualche pagina. Certo in alcuni passaggi si dilunga troppo. Però ci sono tanti "momenti" che emergono dal fluire della narrazione.

    p.s.
    credo che, per gli stessi temi, sia un degno erede di Andric lo scrittore Ismail Kadaré. Sono arrivato a quest'ultimo partendo proprio dalla lettura di Andric, volendo approfondire l'argomento "balcani".

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2232
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ho letto questo libro in coda ad libri sempre sui balcani che ho letto a partire dalla scorsa estate, ovvero dal mio viaggio nei Balcani...
    Il libro è scorrevole, delicato, un romanzo storico indorato da molta narrazione di vicende dei personaggi e dei villaggi che costeggiano la drina.
    Sicuramente lo consiglio, ma non lo annovero tra i libri che più mi sono piaciuti (di questa serie di libri sui balcani che ho letto, di cui promuovo a pieni voti STORIA DELLA PORNOGRAFIA di Goran Tribuson), pur essendo scorrevole si perde in avvenimenti un po' ripetitivi che possono risultare noiosi...

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Paterson, Katherine - Un ponte per Terabithia
    Da Lois Lane nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 11-21-2014, 01:23 AM
  2. Lean, David - Il ponte sul fiume Kwai
    Da Dorylis nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 11-04-2010, 12:01 AM
  3. Boulle, Pierre - Il Ponte sul Fiume Kwai
    Da Ira nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-17-2010, 10:59 PM
  4. Csupo, Gabor - Un ponte per Terabithia
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-26-2009, 05:38 PM
  5. Malet, Leo - Nebbia sul ponte di Tolbiac
    Da fabiog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-25-2009, 11:14 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •