Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La mia ragazza di Magdalena

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Scerbanenco, Giorgio - La mia ragazza di Magdalena

  1. #1
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Scerbanenco, Giorgio - La mia ragazza di Magdalena

    Un gangster in fuga dal boss torna all’infanzia, ai suoi luoghi (il paesino di Magdalena nel Nuovo Messico), ai suoi ricordi, al suo primo, unico grande amore, Maddalena detta Zuñita. Tenta di ricostruire una vita onesta, ma il mondo circostante non glielo permette, e la fuga ricomincia, ma con sensazioni diverse nel cuore e nell’animo.

    Davvero bella questa storia di criminali e innamorati. Molto anni Venti, molto alcaponesca. Ma anche molto cinematografica. I personaggi sono come gli eroi del cinema, che anche dopo botte da orbi che stenderebbero ogni comune essere umano, si rialzano e continuano la loro strada, pesti, sordi, ciechi e mezzo sciancati. Ci sono tutti gli elementi da cinema: il gangster, la pupa del gangster, la redenzione, e l’amore vero, cieco, immortale, che alla fine colma di felicità nonostante la fuga, i cattivi e il male che forse un giorno trionferà sul bene.

    Una comunicazione di servizio per la redazione Sellerio: sta', va', ecc. con valore di imperativo si scrivono con l'apostrofo.
    Ultima modifica di mame; 05-07-2012 alle 10:11 PM.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    25
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Beh, Scerbanenco e' una garanzia!Poi Scerbanenco e Messico sebbene Nuovo..mi inviti a nozze! Dritto in wishlist!

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    144
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Sono tentata anch'io, Scerbanenco l'ho scoperto da poco con La Milano nera
    la raccolta di tutti i quattro romanzi con protagonista Duca Lamberti, piaciuti tutti, uno meglio dell'altro

    e aggiungiamo alla lista anche questo...

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2012
    Località
    tra La Spezia, il Tigullio e la Val di Vara
    Messaggi
    448
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Personalmente lo trovo uno dei meno riusciti di Scerbanenco: troppi richiami all'hard boiled (peraltro S. ha scritto racconti ambientati degli USA - Boston mi pare, forse sulle tracce di Ben Benson - inventando un detective/archivista) e ai film anni "40 con Bogart gangster sulla via della perdizione e del drammatico riscatto finale. Lo preferisco molto di più nella "sua" Milano che pochi, dopo di lui, hanno saputo cantare, la Milano del Cerrutti Gino e del delinquente di mezza tacca che ha buttato giù l'Armando. Lì c'è veramente l'originalità dell'autore, fondatore del giallo "d'ambiente" italiano

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    25
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da maurizio mos Vedi messaggio
    Personalmente lo trovo uno dei meno riusciti di Scerbanenco: troppi richiami all'hard boiled (peraltro S. ha scritto racconti ambientati degli USA - Boston mi pare, forse sulle tracce di Ben Benson - inventando un detective/archivista) e ai film anni "40 con Bogart gangster sulla via della perdizione e del drammatico riscatto finale. Lo preferisco molto di più nella "sua" Milano che pochi, dopo di lui, hanno saputo cantare, la Milano del Cerrutti Gino e del delinquente di mezza tacca che ha buttato giù l'Armando. Lì c'è veramente l'originalità dell'autore, fondatore del giallo "d'ambiente" italiano
    Anche io lo preferisco nella sua nebbiosa Milano, ma non si può negare che Scerba, che io trovo “unto dal Signore della Felicità della Narrazione”, si muova a suo agio anche in paesi oltre-oceanici, che riesce a descrivere come se ci fosse nato o li avesse almeno visitati.
    E invece la sua forza narrativa è tale che riesce a rendere reale l’ambientazione in un luogo in cui non è mai stato anche solo avendolo visto nei film western.
    Superfluo dire che mi è piaciuto moltissimo.

Discussioni simili

  1. Scerbanenco, Giorgio - La sabbia non ricorda
    Da Lentina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 02-20-2015, 02:58 PM
  2. Scerbanenco, Giorgio
    Da Lentina nel forum Autori
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 01-28-2015, 02:49 PM
  3. Scerbanenco, Giorgio - Traditori di tutti
    Da Meri nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 03-30-2012, 05:21 PM
  4. Scerbanenco, Giorgio- Al mare con la ragazza
    Da elesupertramp nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-20-2012, 06:35 PM
  5. Scerbanenco, Giorgio - La Milano nera
    Da Comasco nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-12-2006, 10:56 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •