Il tenente di polizia Lucie Henebelle viene chiamata una sera dall'ex fidanzato Ludovic in cerca di soccorso, Ludovic è un collezionista di film e quella sera dopo aver visto uno strano filmato è diventato improvvisamente cieco.
Lucie porta il flm ad un esperto per scoprire che contiene violente immagini subliminali e dopo pochi giorni l'esperto viene trovato brutalmente ucciso e il film rubato.
Contemporaneamente, nel Nord della Francia, il commisario Franck Sharko è alle prese con il ritrovamento di cinque cadaveri in un cantiere e ben pesto i due casi troveranno una pista comune.
A differenza dei precedenti romanzi c'è una minor rappresentazione del Male ( nei primi tre libri si aveva un vera e propria discesa negli abissi con " cattivi " al 100 % ) a vantaggio di una storia di complotti e servizi segreti deviati, ma in ogni caso Thilliez ,con la consueta abilità ,costruisce una trama ben orchestrata e ricca di colpi di scena. L'abilità di Thilliez la si nota anche nella descrizione delle immagini del film, molto vive e realistiche, effettivamente sembra di essere presente alla sua proiezione, molto convincenti anche i due detective gia protagonisti, ma separatamente, di due romanzi precedenti.
Grande poi il finale che può lasciar pensare ad un interessante seguito