TRAMA:
Durante una sfilata, la modella più affascinante, Regina Aubry, viene rapita da una coppia d'individui, mentre indossa una splendida tunica fatta di diamanti. La polizia comincia subito le indagini, ma dietro questo caso di furto si nasconde un mistero, o meglio, una persecuzione che ha radici profonde, nascoste nel passato. Solo Lupin con la sua arguzia riuscirà a risolvere il mistero...e a recuperare i diamanti ovviamente.

Per me Lupin è sempre stato il personaggio della serie animata, molto bella e divertente tra l'altro, non sapevo, però, fosse anche il protagonista di una serie di gialli, fortuna che un amico(che si è alquanto inorridito di fronte alla mia ignoranza) me l'ha fatto notare.
Ovviamente il pilastro del libro è la figura di Lupin, che tra travestimenti e doppie, triple identità, si smaschera al lettore poco a poco e risulta essere un uomo dotato di una furbizia e di una forza di volontà formidabili, uno di quelli che non lasciano mai agli altri l'ultima parola, un uomo attirato dal pericolo e dalla lotta, stuzzicato dal confronto e dalle sfide, con un unica grande passione(anzi contando le donne saliamo a due): tentare una bella avventura col sorriso sulle labbra.
Se a questo ci aggiungiamo un mistero intricato e complesso, un abile e scaltro antagonista che cerca di rubargli la sua amata e un finale romantico, non può che risultare una lettura scorrevole, è un giallo che si legge con piacere.
Lo consiglio!