Un pastore protestante per un senso di pietà cristiana e di umanità raccoglie dalla strada una ragazza cieca, iniziando da quel giorno un'educazione conoscitiva e sentimentale che le permetteranno di uscire dall'isolamento in cui la mancanza di educazione l'aveva confinata.
Ben presto però lo stesso pastore si innamorerà della ragazza e la dolorosa presa di coscienza di questo fatto rovinerà l'esistenza dei protagonisti... la tragica svolta finale si avrà solo quando la ragazza verrà sottoposta a un'operazione agli occhi...
E' un piccolo gioiello questo romanzo breve di Gide, in poche pagine riesce a costruire dei protagonisti credibili e una vicenda tragica...
Voto: 9/10