Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Una fantasia del dottor Ox

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Verne, Jules - Una fantasia del dottor Ox

  1. #1
    Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Siena
    Messaggi
    98
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Verne, Jules - Una fantasia del dottor Ox

    In questo racconto breve, Verne lascia da parte per un momento gli scenari esotici delle sue avventure di capitani e viaggiatori, anzi lascia da parte proprio l’avventura per ritrarre un quadretto di vita in un luogo che meno avventuroso non potrebbe essere: il villaggio di Quiquendone, nelle Fiandre dell’800, dove la vita scorre immobile da centinaia di anni e nulla sembra poter mai turbare la vita serena dei suoi pacifici abitanti, tutti assorti nell’interpretare la parte che il loro ruolo sociale richiede: il saggio borgomastro e la sua docile figlia, il meditativo consigliere e la casta zitella, il commissario di polizia che non ha mai arrestato nessuno e così via. Finché in paese giunge uno strano scienziato, il dottor Ox che, con il suo assistente, si offre di sperimentare gratuitamente, e proprio a Quiquendone, un innovativo sistema di illuminazione a gas. I tubi del gas sono stati quasi completamente istallati, quando in paese la gente comincia a comportarsi in modo strano: i pacifici abitanti divengono sempre meno pacifici, scoppiano risse e antichi dissapori riemergono, amori sbocciano tra i giovani e passioni sconvenienti tra i più attempati. A tal punto che le cose sembrano in procinto di sfuggire di mano persino al misterioso dottor Ox ... Il racconto, scritto con leggerezza e ironia, sembra nient’altro che un divertissement. Eppure la data di pubblicazione, il 1871, in pieno boom industriale, autorizza a credere che con questa “favola” Verne abbia voluto interrogarsi su un tema oggi in gran voga: la scienza e i suoi limiti.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4458
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    820
    Thanks Thanks Received 
    508
    Thanked in
    347 Posts

    Predefinito

    I racconto in sé non è tra i più avvincenti, ma la caratterizzazione dei personaggi merita una lettura. Quanto al significato anche storico del libro, concorso con la perfetta recensione di Lollina, qua sopra.

  3. #3
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10415
    Thanks Thanks Given 
    484
    Thanks Thanks Received 
    496
    Thanked in
    350 Posts

    Predefinito

    Ironia feroce; in parte ai danni della società apatica, priva di coraggio e di iniziativa, partendo dalla popolazione fiamminga di Quiquendone; in parte rivolta alla stravaganza del dottor Ox e quindi di chiunque, al contrario, faccia leva sull'ingenuità altrui giungendo in qualche modo a eccessi poco produttivi o, meglio, produttivi in senso negativo: risse, malumori, urla...
    La storia è attualissima, nel senso che porta all'eccesso due aspetti opposti della società comuni ad ogni luogo ed epoca.
    Interessante in questo senso, arguto e divertente.

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5821
    Thanks Thanks Given 
    1241
    Thanks Thanks Received 
    427
    Thanked in
    257 Posts

    Predefinito

    Finito anch'io di leggerlo...molto carino, a giudicare da come si vive oggi...ma siamo sicuri che il dottor Ox li abbia tolti i tubi del gas?????....forse a Roma...dove c'è una politica lenta, una burocrazia immobile,come a Quiquendone...

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Verne, Jules - Il giro del mondo in 80 giorni
    Da Poirot nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 08-08-2016, 08:51 PM
  2. Verne, Jules - Ventimila leghe sotto i mari
    Da mattbt nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 05-21-2016, 08:21 PM
  3. Verne, Jules - Il castello dei Carpazi
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-03-2015, 12:07 AM
  4. Verne, Jules - La sfinge dei ghiacci
    Da Roberto nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 03-20-2009, 02:01 PM
  5. Verne, Jules - Michele Strogoff
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 04-22-2008, 01:17 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •