Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il Mondo di Sofia

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 28

Discussione: Gaarder, Jostein - Il mondo di Sofia

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2005
    Località
    Romagna
    Messaggi
    215
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Gaarder, Jostein - Il mondo di Sofia

    Sintesi del racconto:
    Un viaggio attraverso la ricerca che si propone di raggiungere una visione generale e comprensiva della realtà , attraverso l'indagine delle ragioni prime di essa, e un'interpretazione unitaria e coerente delle diverse manifestazioni del sapere. 35 parole che i vari protagonisti del libro, al termine della loro avventura, ed in primis Sofia, avrebbero intelligentemente risparmiato dicendo un "Un viaggio nella filosofia". Questo romanzo non è altro che un percorso intelligente che conduce il lettore per mezzo di una intricata vicenda di amici misteriosi, maggiori dell'esercito dell'ONU, amiche che non si conoscono, fantaviaggi e trasformazioni, a compiere il cammino che ha da sempre legato l'uomo alla filosofia.
    Sarebbe inutile raccontare il contesto nel quale si svolgono queste lezioni di filosofia, poichè una sintesi, oltre a non rendere giustizia alla qualità del libro, dirotterebbe l'attenzione dall'effettiva trama, anche se è importante dire che si assiste a delle lezioni che vengono impartite alla protagonista all'¢interno di un intreccio atto a creare un senso di disorientamento al lettore, che assiste a situazioni che arrivano al limite del paradossale, e si è quasi spettatori senza diritto di replica, che però facendo tesoro delle domande e dei dubbi di coloro propriamente beneficiari dell'insegnamento, possono comunque partecipare.
    Meritano invece di essere menzionati i filosofi che si incontrano, e che con le loro dottrine hanno lasciato per sempre il segno sull'umanità , e continueranno a lasciarlo.
    Si comincia con lo spiegare l'esigenza che hanno avuto primi filosofi di “sfatare" i miti, cioè cercare di far rendere conto alle persone di come fossero poco attendibili quelle spiegazioni tramandate appunto attraverso i miti, sulla nascita e sull'evolvere del mondo. Quindi comincia il cammino attraverso i filosofi della natura, Democrito, e Socrate. E' chiaro che è impossibile ricondurre una spiegazione di tutte le dottrine affrontate, altrimenti si rischierebbe di riscrivere il libro, ma è interessante offrirne una panoramica.
    Socrate che “non scrisse neppure una riga", è stato tra quelli che hanno compreso la centralità del pensiero dell'uomo, infatti passava il suo tempo a dialogare nelle strade e nelle piazze di Atene. L'arte del dialogo di Socrate è molto particolare (ironia socratica), ritengo che sarebbe altamente ingegnoso riuscire a praticare una cosa simile, ma sarebbero necessarie doti comuni a pochi. Forse Socrate mi ha interessato proprio per il semplice fatto che, come disse Cicerone, fu colui che per primo fece “scendere dal cielo" lo filosofia e la introdusse nelle città e nelle questioni di tutti i giorni.
    Allievo di Socrate, Platone, fonda vicino ai giardini dedicati ad Academo una scuola filosofica che chiamò Accademia; da qui nascono le migliaia di accademie presenti del mondo. Importante è la concezione denominata “mondo delle idee", che spinge Platone a considerare che tutto quello che appartiene al mondo sensibile venga logorato dal tempo, ma ogni cosa è costituita da una forma eterna ed immutabile, che si trova proprio in questo mondo delle idee. Da qui nasce il famoso mito della caverna.
    E' il turno di Aristotele, filosofo e scienziato, freddo calcolatore, e maniaco dell'ordine, sicuro dell'esistenza di quello che definisce un "primo motore", quindi l'esistenza di un Dio. Discutibile è l'opinione sulla donna di Aristotele, che senza mezzi termini la considera un uomo incompleto, e la ritiene inferiore a quest'ultimo.
    Nel continuare il viaggio, si parla degli stoici, dei cinici, i mistici, e degli epicurei, quest ultimi seguaci di Epicuro, che rincorrono il piacere terreno praticando quel famoso progetto edonistico, che noi, "gente dei tempi moderni", siamo accusati di prediligere.
    Si parla poi di medioevo, rinascimento, e delle varie teorie di Galileo, che rappresentano una svolta fondamentale per la scienza.
    Si prosegue con il barocco, con Cartesio, noto per la famosa affermazione “Cogito, ergo sum", con Spinoza, con Locke, Hume, fino agli illuministi, ai romantici a e Hegel.
    Di Hegel ritengo sia interessante il suo modo di vedere la storia, il suo modo di pensare, non si fissa, infatti, a cercare ragioni immutabili, ma tenta di vedere la ragione o il torto in base al contesto storico. Interessante è anche la teoria dei "tre stadi della coscienza" tesi, antitesi, e sintesi.
    Sorpassato Hegel, tocca a Kierkegaard, e poi a Marx.
    Marx ha la forza di dire che oltre ad interpretarlo il mondo bisogna cambiarlo, e trova gli strumenti nella sua cultura di Storico, Economista e Sociologo.
    Oltre al materialista Marx, materialista storico, il libro offre una visione di un altro materialista, ma naturalista, Darwin, che conosciamo per le sue note teorie dell'evoluzione.
    Tocca ora Freud, “filosofo della cultura", medico viennese specializzato in neurologia, che elaborò una sua teoria riguardante l'io umano chiamata psicoanalisi, un metodo di studio e cura della malattie nervose e psichiche. Focalizzò l'attenzione sul fatto che tra l'ambiente in cui si vive e l'essere umano esiste un conflitto, tra i bisogni delle due parti. Dimostrò esistenza della sessualità infantile, e notissime sono le sue cognizioni di conscio, inconscio e subconscio, stati della memoria che ci portano ad agire in un determinato modo, ed alle volte anche inaspettatamente. Grazie a Freud i passi in avanti fatti nella cura delle malattie nervose sono stati enormi, e hanno permesso di migliorare le sue teorie dimostrando la loro attendibilità e funzionalità .
    Successivamente l'autore descrive di altri vari filosofi molto più recenti, ma anche meno determinanti, e elabora una laboriosa trama per concludere il romanzo, che trae in inganno il lettore, e gli consente di capire la sua condizione di spettatore in posizione privilegiata.
    Spazio: Una cittadina norvegese, di cui l'autore non ci fa conoscere il nome, ma è possibile menzionare anche i luoghi di appartenenza dei vari filosofi citati nel libro: la Grecia antica e soprattutto Atene per i primi filosofi, ma anche Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna, Italia,Russia.

    Tempo:
    E' difficile stabilire un tempo preciso all'interno de “Il mondo di Sofia": “anni '90", per quanto riguarda le vicende di Sofia, dalla preistoria ai giorni nostri, considerandola storia della filosofia.
    Personaggi:
    Sofia Amundsen: la protagonista. è una ragazza di 14 anni , la cui curiosità viene subito manifesta; nonostante le sue certezze vengano messe in discussione dalle domande a cui viene sottoposta per tutto il libro, non si arrende, decisa e sicura ad andare sino in fondo.
    Albert Knox: è l'eccentrico filosofo che accompagna e guida Sofia nella racconto della storia del pensiero. Può essere considerato il “Socrate" della storia.
    Hilde Màller Knag: La ragazza di cui Sofia cerca di conoscere l'identità , riuscendovi poi in circostanze particolari.
    Ha una personalità del tutto simile a quella della protagonista e nonostante gli vengano dedicate un numero decisamente inferiore di pagine rispetto a Sofia ha un ruolo molto importante all'interno della storia
    Albert Knag: è il padre di Hilde, nonchè il personaggio chiave della vicenda. Fa brevi e (inizialmente) sibilline incursioni nella storia, pur rappresentando la soluzione di (quasi) tutti gli enigmi
    Ultima modifica di elisa; 04-07-2013 alle 11:47 PM. Motivo: format titolo

  2. #2
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito Ma la tua opinione?

    Grande. Ma la cosa più importante... un tuo commento, una tua opinione sul libro?
    Ciao

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2005
    Località
    Romagna
    Messaggi
    215
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    beh, è carino, ma non mi ha appassionato più di tanto, anche perchè la storia è solo un pretesto per fare una lunga lezione sulla storia della filosofia.

    In questo libro non si entra in simbiosi con i personaggi, è impossibile, in quanto il loro pensiero viene giustificato da un pensiero filosofico.

    Come detto altrove, è una pillola di lezione indorata. Comunque vale la pena leggerlo.

  4. #4

    Predefinito

    Io l'ho letto volentieri... una piacevole rivisitazione della storia della folosofia come l'ho studiata al liceo!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Si, anche io l'ho trovato molto piacevole...soprattutto perchè l'ho letto ai tempi in cui facevo il liceo e quindi era una bella divagazione rispetto alla filosofia classica...
    Buona lettura e a presto

  6. #6
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito

    Ma esiste in versione economica questo libro?
    Mi ha sempre affascinato ma ho sempre e solo trovato in libreria la versione costosa

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio
    Ma esiste in versione economica questo libro?
    Mi ha sempre affascinato ma ho sempre e solo trovato in libreria la versione costosa
    Non mi ricordo se tempo fa esistesse anche la versione economica, ma cmq ora è disponibile solo la versione rilegata a 18.60 euro...mi spiace...

  8. #8
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Un libro favoloso che amo rileggere di tanto in tanto....stupendo!! Uno dei miei preferiti! Consigliato a tutti.

  9. #9
    Cicciofila Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    473
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Letto l'estate dopo il diploma.
    Mi ha insegnato più questo libro degli anni di filosofia al liceo,
    e si tratta di una materia che anche a scuola mi piaceva (a parte l'ultimo anno, con Hegel e Kant che non ho mai sopportato).

    L'idea narrativa, a mio parere, è geniale, tipica di Gaarder, che nelle sue opere si diverte a creare nuovi punti di vista.

    Ho letto anche Maya, ma non ha la stessa forza del Mondo di Sofia.

    Io lo consiglierei proprio ai neo diplomati, non so se sia più difficile da capire per chi la filosofia non l'ha mai studiata.

  10. #10
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Letto in terza superiore..una ricostruzione bellissima che si discosta dalla normale filosofia classica..un modo di vedere la filosofia in modo originale...lo ricordo solo a pezzi, ma ricordo di averlo divorato...bellissimo!!! w il mio prof di filosofia di 3 superiore

  11. #11
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Questo libro mi incuriosisce molto.......l'ho iniziato in questo momento......chissà quale sarà il giudizio di una persona che non ricorda più da quando è ex studentessa !!!!!

  12. #12
    Roberto53
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Pisa
    Messaggi
    38
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    Questo libro mi incuriosisce molto.......l'ho iniziato in questo momento......chissà quale sarà il giudizio di una persona che non ricorda più da quando è ex studentessa !!!!!
    L'ho letto: penso ti piacerà..penso di rileggerlo.

  13. #13
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Roberto53 Vedi messaggio
    L'ho letto: penso ti piacerà..penso di rileggerlo.
    Credo che tu abbia colto il mio pensiero .....sono alle prime 100 pagine e mi sta piacendo tantissimo

  14. #14
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Veramente un piacevolissimo romanzo !!!!
    L’autore riesce a sintetizzare la storia della filosofia in modo divertente utilizzando un linguaggio molto semplice e condito di illuminanti esempi pratici.
    Oltre al piacere di leggere un originale compendio del pensiero dei più grandi filosofi di ogni epoca, sono rimasta affascinata dal genere fantastico della narrazione: se l’intento dell’autore era quello di “stupire” ………….con me ci è riuscito in pieno !!!!
    La sovrapposizione del mondo fantastico a quello reale, la realizzazione di un romanzo nel romanzo, la consapevolezza degli stessi protagonisti di non essere reali se non nella coscienza di un ambiguo “maggiore”, il mondo delle fiabe che irrompe nella quotidianità……… e numerosi altri elementi che si prestano a diversi livelli interpretativi……….rendono il libro veramente interessante, mai banale e molto molto avvincente !!!!

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    cara Elenuccia un gran bel romanzo,lo ricordo con affetto anche ad anni di distanza dalla avvenuta lettura

Discussioni simili

  1. il libro più bello del mondo
    Da martyvan nel forum Le Sempreverdi - Discussioni con Bellezza eterna
    Risposte: 97
    Ultimo messaggio: 05-05-2017, 07:31 PM
  2. Gaarder, Jostein - anche i libri possono ... deludere!
    Da paolofederici nel forum Autori
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 07-01-2009, 12:21 PM
  3. Immagini dal mondo
    Da paolofederici nel forum Amici
    Risposte: 106
    Ultimo messaggio: 04-05-2008, 12:43 PM
  4. PsicheAlCubo - Salve Mondo :)
    Da PsicheAlCubo nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 09-30-2007, 06:50 PM
  5. per avvicinarsi al mondo sommerso...
    Da sub75 nel forum Amici
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-27-2007, 01:03 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •