Nick Corey è lo sceriffo della piccola contea di Potts County,solo 1280 abitanti , la classica contea dove tutti si conoscono, dove si vive di pettegolezzi, piccole meschinità e dove impera un forte razzismo.
Nick è un uomo pigro, con una moglie tiranno e un cognato demente, è più interessato alla sua rielezione e quindi a non toccare gli uomini potenti che potrebbero influenzare il suo lavoro, contemporaneamente è però deciso a dare una ripulita da tutti coloro che non reputa degni di vivere nella sua contea.
Thompson è uno dei grandi autori noir del 900 e anche in questo romanzo non si smentisce. Thompson tratteggia perfettamente la vita della piccola provincia americana e dei suoi abitanti, i suoi protagonisti sono descritti benissimo nella loro meschinità e crudeltà, in tutto il romanzo non c'è un personaggio che si salva dal punto di vista morale e Corey, tipico antieroe, ne è il perfetto giustiziere. Un mondo cinico, pessimista quello descritto dall'autore, ma di grande interesse ed impatto.