Il romanzo č incentrato sulle vicende di un gruppo di ragazzi di una cittą giapponese che ospita una base militare americana. Le loro vite si esauriscono nella pratica del sesso (fino al punto di rendere alcune parti del romanzo paragonabili alla pornografia), dell'uso ricreativo di droghe e dell'ascolto di musica rock. La trama č estremamente cupa e tratta temi crudi quali violenza, overdose, suicidio e l'insoddisfazione per il genere di vita che i vari personaggi si sono ridotti a condurre.

non riesco a trovare una trama che renda giustizia a questo libro... Io l'ho trovato particolarmente interessante: l'urlo di una generazione che non vuole e non sa cambiare...
ci sono parti esageratamente crude, ma non sono fini a sč stesse. L'autore scrive senza filtri a ruota libera: quando si perde in allucinazioni e ricordi infantili, allora viene fuori tutta l'angoscia, la paura e la speranza del protagonista...
mi ha comunque colpito lo stile "poco giapponese" (classificazione assolutamente soggettiva, lo ammetto).