L'altro giorno ho comprato questo romanzo in aeroporto (Fiumicino, per la precisione). non conoscevo l'autore e nemmeno il libro, ma mi piaceva l'idea della collana, che si chiama "i rimossi" (lupetti editore) e ripubblica libri scomodi e pericolosi. b, questo mariani era uno scrittore anarchico dei primi anni del novecento. ho divorato il romanzo: un libro stranissimo, assurdo a tratti, divertente e anche molto triste nello stesso tempo. la storia di un palazzo e dei suoi pettegolezzi raccontati dalla portinaia. l'obiettivo di dimostrare che siamo tutti ipocriti. il risultato? esageratamente riuscito! lo consiglio a tutti ma spero che anche qualcun altro, come me, lo abbia gi* preso perché mi piacerebbe molto discuterne.