Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

A volte ritornano

Mostra risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: King, Stephen - A volte ritornano

  1. #1
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito King, Stephen - A volte ritornano

    TRAMA:
    "Nei miei racconti incontrerete esseri notturni di ogni genere: vampiri, amanti dei demoni, una cosa che vive nell'armadio, ogni sorta di altri terrori. Nessuno di essi è reale. L'essere che, sotto il letto, aspetta di afferrarmi la caviglia non è reale. Lo so. E so anche che se sto bene attento a tenere i piedi sotto le coperte, non riuscirà mai ad afferrarmi la caviglia."
    L'intento di Stephen King in questi venti racconti è chiaro: parlare di paura, di come si arriva all'orlo della follia... e forse al di là del baratro.
    Racconti: Jerusalem's Lot, Secondo turno di notte, Risacca notturna, Io sono la porta, Il compressore, Il baubau, Materia grigia, Campo di battaglia, Camion, A volte ritornano, Primavera da fragole, Il cornicione, La falciatrice, Quitters Inc., So di che cosa hai bisogno, I figli del grano, L'ultimo piolo, L'uomo che amava i fiori, Il bicchiere della staffa, La donna nella stanza

    Un raccontino al giorno ti mette il brivido addosso.
    Se King non esistesse, dovrebbero inventarlo e di corsa. Ci stavo pensando giusto stamattina, dopo aver concluso la lettura, ma la verità è che ci penso, puntualmente, ogni volta che leggo un suo libro...che dire? Questa è la prima raccolta del buon Re, mi azzardo a definirla una raccolta stupenda, geniale, ogni storia è speciale, ogni storia è un salto nelle tenebre più fitte e nelle nostre paure più nascoste. Quello che finisco per apprezzare sempre, oltre il suo modo di raccontare, di avvolgerti e coinvolgerti completamente nella vicenda, è quello di nascondere l'orrore nella quotidianità, nelle cose e situazioni più banali, da una vecchia lavatrice a un'organizzazione contro il fumo.
    E poi, sotto il brivido, King sa parlare d'altro, di amore, amicizia, dolore, morte e lo fa con una delicatezza e un'intensità che riescono anche a commuovere, come mi è successo con La donna nella stanza.
    Sorprendente, folle, agghiacciante e allucinante, assolutamente da non perdere.

  2. #2
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    Io invece le poche volte che l'ho affrontato sono sempre rimasto colpito dall'imbarazzante pochezza di quest'autore! Non mi capacito di come questa "roba" abbia venduto e continui a vendere milioni di copie, la gente ha gusti proprio strani.
    Questa raccolta pare scritta da un bambino di 10 anni, manca di fascino, è narrata in modo troppo elementare senza alcuna raffinatezza, nessuno sforzo per offrire al lettore qualcosa di "particolare", c'è solo la ricerca del "facile un tanto al kilo", mah..

    I racconti che ho gradito di più, e salvo, sono:
    - Io sono la porta
    - Primavera di fragole
    - I figli del grano
    - L'uomo che amava i fiori

    4 su 20 non proprio una grande media..

    VOTO 5 (su 10)

    Però un pregio King ce l'ha: ama Lovecraft, Smith, Machen e Bradbury

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ayla Vedi messaggio
    TRAMA:
    "Nei miei racconti incontrerete esseri notturni di ogni genere: vampiri, amanti dei demoni, una cosa che vive nell'armadio, ogni sorta di altri terrori. Nessuno di essi è reale. L'essere che, sotto il letto, aspetta di afferrarmi la caviglia non è reale. Lo so. E so anche che se sto bene attento a tenere i piedi sotto le coperte, non riuscirà mai ad afferrarmi la caviglia."
    L'intento di Stephen King in questi venti racconti è chiaro: parlare di paura, di come si arriva all'orlo della follia... e forse al di là del baratro.
    Racconti: Jerusalem's Lot, Secondo turno di notte, Risacca notturna, Io sono la porta, Il compressore, Il baubau, Materia grigia, Campo di battaglia, Camion, A volte ritornano, Primavera da fragole, Il cornicione, La falciatrice, Quitters Inc., So di che cosa hai bisogno, I figli del grano, L'ultimo piolo, L'uomo che amava i fiori, Il bicchiere della staffa, La donna nella stanza

    Un raccontino al giorno ti mette il brivido addosso.
    Se King non esistesse, dovrebbero inventarlo e di corsa. Ci stavo pensando giusto stamattina, dopo aver concluso la lettura, ma la verità è che ci penso, puntualmente, ogni volta che leggo un suo libro...che dire? Questa è la prima raccolta del buon Re, mi azzardo a definirla una raccolta stupenda, geniale, ogni storia è speciale, ogni storia è un salto nelle tenebre più fitte e nelle nostre paure più nascoste. Quello che finisco per apprezzare sempre, oltre il suo modo di raccontare, di avvolgerti e coinvolgerti completamente nella vicenda, è quello di nascondere l'orrore nella quotidianità, nelle cose e situazioni più banali, da una vecchia lavatrice a un'organizzazione contro il fumo.
    E poi, sotto il brivido, King sa parlare d'altro, di amore, amicizia, dolore, morte e lo fa con una delicatezza e un'intensità che riescono anche a commuovere, come mi è successo con La donna nella stanza.
    Sorprendente, folle, agghiacciante e allucinante, assolutamente da non perdere.
    Bella analisi, sono d'accordo, parola per parola
    che come ti coinvolge sua maesta' nessuno mai
    ...che vuoi, c'e' chi si accontenta facile

  4. #4
    Space's Skeleton
    Data registrazione
    Mar 2012
    Località
    Deep Space
    Messaggi
    512
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Da adolescente mi piacque abbastanza (anche se i miei autori di riferimento in campo horror erano e rimanevano cmq ben altri), sarei curioso di rileggerlo per capire dove pende la bilancia della maturità ora...

  5. #5
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6795
    Thanks Thanks Given 
    36
    Thanks Thanks Received 
    70
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito

    A me piace molto King ma questa raccolta di racconti l'ho trovata al di sotto del suo standard.... diciamo che si intuisce che appartengono ai suoi scritti di gioventù , da grande saprà fare molto meglio!
    Dei 20 racconti alcuni sono quasi imbarazzanti, e secondo me, se ne salvano meno della metà . Libro evitabile, meglio concentrarsi su quelli successivi.

  6. #6

    Predefinito

    Per me è una perla, anche se è chiaramente un King ancora acerbo.
    Il racconto "Secondo turno di notte" (ci hanno fatto pure un film, "La creatura del cimitero") secondo me vale da solo il prezzo del libro.
    Ovviamente altre sue raccolte superano questa, ma in questo caso davvero il buongiorno si vide dal mattino

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11874
    Thanks Thanks Given 
    505
    Thanks Thanks Received 
    542
    Thanked in
    265 Posts

    Predefinito

    L'ho letto parecchi anni fa ma ricordo che solo la frase sul retro di copertina sull'essere che ti afferra la caviglia se sporgi il piede dal letto mi ha messo i brividi....io i piedi dal letto cerco di non sporgerli mai....fidarsi è bene....

Discussioni simili

  1. King, Stephen - It
    Da Pezzo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 78
    Ultimo messaggio: 04-10-2017, 10:55 AM
  2. King, Stephen - 22 / 11 / '63
    Da AlessandroVG nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 10-20-2016, 11:12 AM
  3. King, Stephen
    Da Sir_Dominicus nel forum Autori
    Risposte: 164
    Ultimo messaggio: 07-09-2016, 01:21 AM
  4. a volte ritornano
    Da Cold Deep nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 02-17-2011, 10:27 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •