Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Sonetàula

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Fiori, Giuseppe - Sonetàula

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11433
    Thanks Thanks Given 
    1052
    Thanks Thanks Received 
    1041
    Thanked in
    743 Posts

    Predefinito Fiori, Giuseppe - Sonetàula

    Nei paesi sardi molte persone hanno tuttora un soprannome che, talvolta, si tramanda persino di padre in figlio.
    Il giovanissimo protagonista di questo romanzo ambientato nell'entroterra sardo tra la fine degli anni '30 e l'inizio degli anni '50, Zuanne Malune, viene chiamato Sonetàula (rumore di legna) "quasi il ragazzo avesse una bara indosso", poiché è così magro che se gli si dà un colpo fa proprio quel rumore. Quando il ragazzo, dodicenne, scopre che il padre è stato mandato al confino per un delitto mai commesso, in lui comincia prepotentemente a farsi strada il pensiero della vendetta. Sonetàula cresce negli ovili, con il nonno Cicerone e l'amico Giobatta; da loro e dall'ambiente circostante apprenderà che la legge che prevale, nel loro mondo, è quella non scritta, quel "codice barbaricino" che rifiuta l'idea di rivolgersi alle autorità, che prevede che ognuno si faccia giustizia da sé.
    Mentre Sonetàula va incontro ad un destino di violenza e latitanza, che per lui sembra essere l'unico possibile, la Sardegna in cui è cresciuto si adegua lentamente al progresso, fino all'avvento della luce elettrica.
    E' un romanzo a suo modo molto bello, triste e crudo, che ha il colore cupo delle sterpaglie tra le quali cresce Sonetàula. Fa riflettere su quanto il luogo e l'ambiente in cui nasciamo e cresciamo condiziona la nostra vita e il nostro modo di essere. Al proprio destino difficilmente si sfugge, quando non si è conosciuto altro che la dura legge che governa il mondo circostante. Forse una vaga speranza, non per Sonetàula ma per i suoi compaesani, è racchiusa in quella luce che rappresenta il progresso, o forse si tratta solo di un diverso tipo di prigione.
    Un romanzo di formazione con uno sfondo insolito, una storia umana, che potrebbe essere metaforicamente quella di chiunque.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Queneau, Raymond - I fiori blu
    Da ryoko nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 09-09-2017, 07:45 PM
  2. Jewison, Norman - Non mandarmi fiori!
    Da ayla nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-08-2012, 09:58 PM
  3. Ko Un - da Fiori d'un istante
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-06-2010, 11:02 PM
  4. Cugia, Diego - Il Mercante di Fiori
    Da franceska nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-25-2009, 04:21 PM
  5. Groult, Benoite - Fiori d'inverno
    Da Ellis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-23-2007, 12:24 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •