Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Una voce di notte

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Camilleri, Andrea- Una voce di notte

  1. #1
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6795
    Thanks Thanks Given 
    36
    Thanks Thanks Received 
    70
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito Camilleri, Andrea- Una voce di notte

    In un supermercato di Vigàta viene commesso un furto, nella notte è stato sottratto l’incasso - una grossa somma - ma non ci sono segni di effrazione. Il direttore Borsellino appare un po’ frastornato, si sente chiamato in causa dalle domande di Augello e Montalbano, in una parola ha paura. Il giorno seguente Borsellino è morto, impiccato nel suo ufficio. Suicidio? Il dottor Pasquano ha qualche dubbio; cosa si nasconde dietro quel furto? E cosa ha taciuto il direttore? Nel frattempo in un appartamento di Vigàta viene trovato il cadavere di una ragazza. È stata accoltellata, a denunziare l’omicidio il convivente, Giovanni Strangio, che però ha un alibi di ferro. I due fatti criminosi sfiorano i nomi di due potenti: l’onorevole Mongibello, amministratore della società proprietaria del supermercato, e Michele Strangio, presidente della Provincia, padre di Giovanni. Come sempre nei gialli di Camilleri due storie si rincorrono, si incrociano, si separano e poi tornano a intrecciarsi.....


    I libri di Montalbano sono sempre una piacevole lettura e una garanzia. Come ho già detto in altri post, ultimamente Camilleri si allontana sempre un po' dalla quasi perfezione dei libri più vecchi, però riesce a coinvolgerti anche con riferimenti molto vicini ad episodi della nostra realtà sociale e politica.
    Ultima modifica di isola74; 11-17-2012 alle 12:28 PM. Motivo: errore titolo

  2. #2
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Mi piace Camilleri e adoro le avventure di Montalbano.
    L'uso sapiente del dialetto ti fa assaporare il calore ed i profumi della Trinacria, le debolezze del commissario t'inteneriscono il cuore.
    Tuttavia in quest'ultima opera, Camilleri trasforma spesso i personaggi in maschere, Catarella, Fazio, il Questore. Mancano Lattes et mieles e Mimì e poi ci sono tutti.
    Si avverte la stanchezza degli ultimi romanzi, ma vorrei augurare lunga vita al Maestro affinché seppur diverso dagli esordi, ove il dialetto era più marginale, i personaggi meno caricaturali e più da scoprire, dove c'era ancora la trattoria di Calogero, anche se Enzo non è da meno, continui a deliziarci con i suoi scritti.

  3. #3
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5734
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    187
    Thanks Thanks Received 
    82
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito

    Qui Montalbano tocca con mano la mafia, tanto che vorrebbero eliminarlo dalla scena screditandolo, lo stesso Pasquano ha paura a parlare di omicidio.
    Quello che non capisco è come Augello sia il vice, nei vari episodi non ne azzecca mai una, mentre Fazio è l'intuitivo, il futuro Montalbano.

  4. #4

    Predefinito

    Ho scoperto Camilleri dieci anni fa.E' uno dei miei autori preferiti. Montalbano mi fa sorridere,riflettere,indignare. Gli ultimi tradimenti di mOntalbano mi fanno pensare che la storia con livia sia ormai al tramonto.Mi aspetto l'amore della vecchiaia per il commissario. La sicilia dipinta da camilleri non e' reale ma comunque ti proietta in una mentalita particolare.

Discussioni simili

  1. Camilleri, Andrea
    Da evelin nel forum Autori
    Risposte: 97
    Ultimo messaggio: 08-29-2016, 09:05 PM
  2. Camilleri, Andrea - Una lama di luce
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 03-11-2013, 05:59 PM
  3. Camilleri, Andrea - La Rizzagliata
    Da isola74 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-02-2011, 10:17 AM
  4. Camilleri, Andrea - Il Sonaglio
    Da alisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 02-20-2010, 10:52 AM
  5. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 11-07-2009, 11:39 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •