Una bibliotecaria torinese ed altre 14 persone si iscrivono ad un corso il cui scopo è insegnare a scrivere un romanzo rosa. In questa cornice narrativa l'autrice inserisce le esilaranti indicazioni, di fatto un'ironica analisi delle parti che compongono un libro tipo "Harmony", fornite dall'insegnante. Le assurde idee nate dalla fantasia dei corsisti, intrecciate con le loro vicende interpersonali, fanno da contorno alle esercitazioni "letterarie" della protagonista.

Interessante l'intreccio dei piani narrativi. Forse non è un capolavoro, ma si sicuro una lettura divertente.
Voto: 3/4