Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarÓ pi¨ veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Scritto nelle ossa

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Beckett, Simon - Scritto nelle ossa

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito Beckett, Simon - Scritto nelle ossa

    Questa la trama:

    Un cadavere incenerito, del quale restano per˛ misteriosamente intatti una mano e i piedi. Questo l'enigma che si trova davanti il dottor David Hunter quando raggiunge un cottage isolato su una sperduta isola delle Ebridi Esterne. Sembra un caso da manuale dell'inspiegabile fenomeno di autocombustione spontanea, ma Hunter Ŕ deciso a non cedere alle tentazioni del paranormale. La sua caparbia volontÓ di non chiudere il caso scatena una spirale di delitti che sconvolge la vita sonnolenta della comunitÓ di pescatori, mentre una tempesta di violenza inaudita la isola dal resto del mondo per una lunga, fatidica settimana. Con l'aiuto di un ispettore in pensione e di un sergente di polizia alcolizzato, David Hunter dovrÓ portare alla luce gli oscuri segreti dei personaggi pi¨ in vista dell'isola, mettendo insieme le tessere insanguinate di un puzzle intricato e perverso, nel quale nessuno Ŕ quello che sembra.

    Proseguono in questo secondo romanzo le vicende del dottor David Hunter, giÓ protagonista de La chimica della morte. Non fatevi ingannare da un inizio piuttosto lento e noioso di questo libro, perchŔ vale la pena andare avanti per arrivare alla fine di una storia veramente sorprendente ed intrigante. Molto piacevole, anche se, come spesso accade, dopo la grande rivelazione del primo romanzo, il secondo Ŕ sempre un po' sottotono.
    Ultima modifica di elisa; 09-10-2009 alle 03:22 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2
    Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    napoli
    Messaggi
    84
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Da come lo descrivi sembra un romanzo molto avvincente,poi e' il genere ke mi piace.Lo acquistero' sicuramente!!!!Grazie libraia 978

  3. #3
    Junior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    11
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Come nel primo a me l'identitÓ del vero assassino non ha mai sfiorato.
    David a me piace. Mi Ŕ piaciuto ne La Chimica della morte e mi Ŕ piaciuto in questo.
    A tratti si rivela un po' "tontolone" ma nel senso migliore del termine. Nonostante il lavoro che fa e il continuo contatto con la morte Ŕ fondamentalmente un ottimista, cupo e spesso triste, ma un ottimista.
    La fine non fine mi ha un po' "deluso" e non perchŔ questo presuppone un seguito, ma forse proprio perchŔ un seguito potrebbe non esserci per cause di forza maggiore!

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo thriller. All'inizio e leggendone la trama pensavo fosse un romanzo alla CSI che si disperdesse di pi¨ in descrizioni tecniche che in una vera e propria indagine , invece l'autore riesce a creare una trama intrigante, ricca di colpi di scena e dal finale imprevedibile. Particolarmente indovinata poi l'ambientazione, cupa, fredda e misteriosa.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Deaver, Jeffery - Il collezionista di ossa
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 05-22-2016, 04:26 PM
  2. Krakauer, Jon - Nelle terre estreme
    Da mattbt nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 12-21-2010, 01:32 PM
  3. Beckett, Simon - La chimica della Morte
    Da better57 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 09-10-2009, 01:38 PM
  4. Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 06-02-2008, 04:52 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •