Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Le rondini di Kabul

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Khadra, Yasmina - Le rondini di Kabul

  1. #1
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    26
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Khadra, Yasmina - Le rondini di Kabul

    Kabul, città che da oltre vent'anni è pervasa da guerre, per lo più civili. Kabul, città in avanzato stato di decomposizione. Khadra inserisce in quest'ambiente la vicenda di: Atiq, il guardiano del carcere che non riesce più a sostenere il ritmo delle esecuzioni, Mussarrat, sua moglie, condannata da un male incurabile; Mohsen, un borghese decaduto, e infine, ma non ultima, Zunaira, sua moglie, un tempo avvocato e sostenitrice della causa femminista. Ognuno di loro incarna un modo diverso di rispondere all'integralismo, all'oscurantismo: la resistenza, la pazzia, la sottomissione, la fuga nell'illusione. Ma per tutti e quattro i protagonisti viene il momento di dare un senso alla propria vita, attraverso l'amore e il sacrificio.
    Un romanzo che in un'espressione si può definire <Pazzesco> :talvolta si presenta portatore di speranza,ma questa subito diventa una vana illusione,cadendo nella follia dei protagonisti,della mostruosa Kabul e del regime politico, ossia la sharia.

    Personalmente il libro mi ha travolto come un vento feddro d'inverno, lasciandomi agghiacciata. Non c'erano ripari, tutto molto crudo e instabile. La riflessione all'umanità che quest'operetta si reca seco è indiscutibile.L'invito che porgo a tutti, nel caso si avesse voglia di leggerlo, è di aver il rispetto non delle 148 pagine scritte ma delle persone che quotidianamente vengono a contatto con questa realtà e provare a immedesimarsi in loro.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Seierstad, Asne - Il libraio di Kabul
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 09-12-2015, 07:04 PM
  2. Janeczek, Helena - Le rondini di Montecassino
    Da Lollina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-23-2010, 01:53 PM
  3. Rodriguez, Deborah - La parrucchiera di Kabul
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-30-2009, 11:45 AM
  4. Rodriguez, Deborah - La parrucchiera di Kabul
    Da RosaT. nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-30-2009, 11:34 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •