Non Ŕ un saggio. Non Ŕ un libro di filosofia. Non Ŕ solo uno squassante romanzo comico. "Storia della libertÓ di pensiero" Ŕ queste tre cose insieme, Ŕ un excursus in due millenni di storia. Paolo Villaggio amalgama brillantemente verve comica, graffiante irriverenza e grottesca determinazione per dar vita a un match senza esclusione di colpi tra storia e ironia, filosofia e comicitÓ. Nei capitoli di "Storia della libertÓ di pensiero" Paolo Villaggio si diverte a ricostruire biografie (anche molto immaginarie), fatti esemplari, frasi famose, e tutto ci˛ che i libri di scuola non ci hanno raccontato.(ibs)

Primo e ultimo libro di Villaggio x me. L'ho trovato banale, sciocco e inutile. Deludente.