Nel quarto libro della serie i fratelli Baudelaire si imbatteranno in una gigantesca sega circolare, una pentola assordante, un uomo con una nuvola di fumo al posto della testa, un ipnotizzatore, un terribile incidente con feriti, e tanti buoni sconto...


Sempre piacevole come lettura, scorrevole e leggera (l'ho letto in poco più di un'ora) ma mi è piaciuto meno degli episodi che lo precedono. Il personaggio del "Signore" non è indimenticabile, anzi, l'ho trovato piuttosto piatto, e poi devo dire che l'entrata in scena del Conte Olaf solo a tre quarti del romanzo non è stata una scelta felicissima da parte di Lemony Snicket. Il cattivo per eccellenza di questa serie non può occupare così poco spazio nella narrazione. Ho trovato il tutto un po' frettoloso, peccato.
Voto 3, piena sufficienza ma episodio di cui non serberò a lungo il ricordo.