In questo libro gli orfani Baudelaire si imbatteranno in fastidiosi granchi, severe punizioni, un fungo sgocciolante, esami finali, il programma d'allenamento 'Crampo', e il sistema metrico decimale.

Carina l'ambientazione, ma ho storto un po' il naso per il finale: non c'è smascheramento vero e proprio, quanto piuttosto una resa spontanea del conte Olaf, seguita da pronta fuga. Per il resto sono curioso di sapere che sorte attende i poveri orfani Pantano, anche se mi è parso un po' forzato da parte di Lemony farne una brutta copia dei Baudelaire.
Prosa sempre scorrevole e linguaggio cristallino, peccato per qualche refuso e strafalcione nella versione digitale.