Questo libro racconta la storia di 38 calici di vino, i vini e vitigni più importanti e famosi sia dal punto di vista enologico che storico. Attraverso aneddoti documentati o di fantasia ci si inoltra nel mondo affascinante del vino, della sua cultura, dell'importanza che ha avuto e ha nella storia dell'uomo, della filosofia che sta dietro ad ogni bicchiere. Da quelli che sono i vini più antichi a quelli che sono poi diventati dei veri e propri miti anche dal punto di vista del mercato come il Brunello di Montalcino o lo Champagne.

Forse non è un testo per enologi o puristi del vino o ampelografi, che forse storceranno il naso, ma solo per amatori curiosi come me che si avvicinano al vino con rispetto ed amore ma anche con semplicità e che vogliono recuperare attraverso una maggior conoscenza di quello che bevono anche il senso del perché ogni vino racchiude in sè un piccolo mondo. Conoscendo cosa racconta di noi e della nostra storia ogni vitigno ci si avvicina ad esso con maggior parsimonia e si può quindi godere appieno la meraviglia che si nasconde in ogni bicchiere, dal Franciacorta alla Falanghina, dal Cabernet al Pinot Nero. A me si è aperto un mondo affascinante e una chiave di lettura importante e forse, perché no, una futura passione, da vera friulana un pezzettino di vigna posso anche coltivarlo.