2017 A.D. è un romanzo ambientato in un futuro prossimo tutt'altro che roseo, dove quattro vicini di casa condividono ben più del solo pianerottolo.
Mister G., il Vecchio, la Bionda ed il Medico: questi i loro soprannomi.
In un mondo sottosopra e claustrofobico, nel quale ogni cosa non è ciò che sembra, un nomignolo non può che snellire la faticosa mansione quotidiana del mantenersi in vita.
Impresa davvero complicata quando è il caos a regnare.

Un thriller psicologico, irriverente, a tinte scure, in cui ogni piccolo tassello ha il compito di sorreggere ed alimentare il Puzzle dell'Alienazione.



Questo secondo lavoro di Vera Q. mi è piaciuto ancora di più rispetto a "La scatola di cioccolatini di Silvia...(e di altre crudeltà)". L'ho trovato più maturo, più curato e limato anche a livello di editing e forma.
Il tema pre-apocalittico è stemperato dall'ironia con cui l'autrice permea tutto il testo. I 4 protagonisti sono ben sfaccettati dal punto di vista psicologico e non si può fare a meno di parteggiare per un paio di loro.
La torsione narrativa sul finale spiazza il lettore e lo lascia con tanto di naso, ma è un finale in cui i tasselli vanno tutti perfettamente al loro posto e il lettore si ritrova a rivisitare mentalmente gli indizi che erano stati disseminati qua e là nel corso della narrazione.
Ottima seconda prova, brava, autrice da seguire.