Un ventottenne che non riuscito a inserirsi nel mondo del lavoro e vive in un casotto nel giardino della sorella maggiore (che invece un'integrata), organizza con quattro amici, con i suoi stessi problemi, una rapina in una banca centrale di Londra. Il piano, geniale, prevede che in caso di fallimento le accuse a carico dei componenti della banda siano trascurabili. Il colpo riesce, ma il protagonista viene derubato della sua parte. Nel frattempo, comunque, ha compreso che la ricchezza lo avrebbe reso un borghese ben pasciuto come gli altri, ossia spiritualmente morto.(Ibs)

Un libro che ormai ha qualche anno, ma divertii molto a leggerlo.