E' un racconto de Il sole 24 ore che ha per protagonista il commissario Melis.
L'autore è milanese,ho scoperto che il vero nome è Adriano Bon,mentre lo pseudonimo H. Tuzzi è tratto da un personaggio de L'uomo senza qualità di Musil.

Premetto che a me i gialli non piacciono molto,ma sono stata attratta dal titolo per la presenza del gatto ;sono comunque riuscita ad apprezzare le parti divertenti che mi hanno ricordato un po' lo stile del mio caro Andrea Vitali.

Ne riporto qualcuna:

Per me è uno che già abbiamo preso in fragranza di reato.
Ma di un po',Lambiase:secondo te perché si dice così?Io non l'ho mai capito.Fragranza vuol dire profumo,che è una buona cosa...
Eh-borbottò Lambiase-forse perché vuol far capire che si sente l'odore del reato:ucci ucci...


L'ultima cena di Leonardo Da Perdi

Proprio oggi che viene a trovarmi un'amica - imprecò alterato Giovannini
Sarà il tuo karma - sorrise Ferrini
Sì - ringhiò Giovannin- il mio karmasutra
Vai a fare 5 minuti di yoghi -suggerì l'agente Lambiase
Sì,l'orso Yoghi -commentò sarcastico Ferrini- E io intanto mi faccio uno yoghurt con Bubu.

La sa quella del Bernacca che 'l dis le previsioni del tempo? No? Ben,lu el dis:ariven quater meridionai.Eh,sì:quater...
Ma no,ascolti -lo interruppe spazientito Ferrini- è così: Bernacca legge le previsioni del tempo e dice: in arrivo venti meridionali...Capisce? Vènti...vénti...Capisce il gioco di parole?
Eh,sì,venti.Ma d'in dò te vegnet,ti?
Io sono di Firenze...
Ah,on mès teron -concluse il vecchio.