Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Mille gru

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Kawabata, Yasunari - Mille gru

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2299
    Thanks Thanks Given 
    33
    Thanks Thanks Received 
    159
    Thanked in
    96 Posts

    Predefinito Kawabata, Yasunari - Mille gru

    TRAMA: Il giovane Kikuji viene invitato ad un miai (incontro pre-matrimoniale) a casa della signorina Kurimoto (vecchia amante di suo padre) per conoscere la signorina Inamura, la ragazza dal fazzoletto "mille gru". Ma all'incontro partecipano anche la signora Ota (altra amante del padre di Kikuji) e sua figlia Fumiko. Da questo incontro nasce una relazione tra Kikuji e la signora Ota, la quale però, non sopportando la vergogna di essere stata l'amante del padre prima e del figlio dopo, si suicida. Questo suicidio rovina i piani della signorina Kurimoto in quanto avvicina sempre di più Kikuji a Fumiko, infatti tra i due nascerà una relazione (nel libro non viene detto esplicitamente, ma solo lasciato intendere) che porterà al suicidio di Fumiko (anche questo viene lasciato intendere) incapace a sua volta di sopportare la vergogna di essere divenuta l'amante dell'amante di sua madre.


    Man mano che leggevo questo libro cresceva in me la sensazione, divenuta certezza alla fine della lettura, che dietro le cose che capivo se ne nascondessero molte altre che non capivo. Non certo per colpa dello stile o del linguaggio dell'autore, chiari e scorrevoli, quanto piuttosto perché il libro è espressione di una cultura e di tradizioni molto diverse dalle nostre.
    Per noi italiani il tè è semplicemente una bevanda da bere da soli o in compagnia di amici mentre si chiacchiera. Per un giapponese preparare una tazza di tè è una vera e propria cerimonia e in quanto tale presuppone un'apposita stanza in cui "celebrarla", un rito fatto di gesti lenti e aggraziati, una cura nella scelta delle tazze da utilizzare, che finiscono con il rappresentare la personalità stessa del proprietario. Perciò si potrebbe dire che i veri protagonisti di questo libro, più ancora delle persone, siano proprio le tazze, i bricchi necessari per questa cerimonia.
    Tazze e bricchi (Shino - Oribe - Karatsu) trasmessi nel corso dei secoli non solo tra padri e figli, ma soprattutto tra amanti. Così può capitare che la tazza appartenuta al defunto signor Ota venga regalata dalla moglie al suo amante (il padre di Kikuji) e da questo venga poi regalata ad un'altra amante l'acida signorina Kurimoto. Tazze che vengono portate con sé durante i viaggi, che recano indelebili macchie di rossetto, tazze che per la loro diversa forma se accostate sembrano incarnare e rievocare lo spirito degli amanti che le hanno usate, tazze che vengono infrante per non essere confrontate con altre tazze ( e qui diventa evidente il fatto che la tazza rappresenta, soprattutto dopo la sua morte, la persona che l'ha usata).
    Un libro breve, ma un vero microcosmo di tradizioni che forse non esistono più, da leggere per conoscere un gusto del bello diverso dal nostro, un diverso senso della vergogna e del pudore a cui noi non siamo abituati.

  2. #2
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5049
    Thanks Thanks Given 
    124
    Thanks Thanks Received 
    148
    Thanked in
    95 Posts

    Predefinito

    Di Kawabata ho letto sia La casa delle belle addormentate sia Koto, e soprattutto quest'ultimo (che ti consiglio) mi ha colpito moltissimo...
    Non mancherò di leggere anche questa storia di cui hai fatto un così bel commento (però peccato gli spoiler all'inizio!!!)...

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2299
    Thanks Thanks Given 
    33
    Thanks Thanks Received 
    159
    Thanked in
    96 Posts

    Predefinito

    In genere non metto mai la trama, per una volta che l'ho fatto ho combinato una frittata!! Sorry

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Siena
    Messaggi
    1654
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    (correggere il titolo, Kawabata è il cognome, altrimenti non appare alla lettera "K")
    thanks!!!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2299
    Thanks Thanks Given 
    33
    Thanks Thanks Received 
    159
    Thanked in
    96 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da risus Vedi messaggio
    (correggere il titolo, Kawabata è il cognome, altrimenti non appare alla lettera "K")
    thanks!!!
    Stamattina devo essere più addormentata del solito perché non capisco quale sia il problema
    Per inserire un nuovo libro bisogna scrivere:

    COGNOME NOME TITOLO DEL LIBRO

    KAWABATA YASUNARI MILLE GRU

    Kawabata l'ho messo come cognome, non capisco cosa devo correggere, a me sembra esatto

  6. #6
    Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    60
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Il fatto che i figli ignorino il corpo della madre, da cui pure sono nati, reca in sé qualcosa di stranamente bello, come stranamente bello è il rivivere di quel corpo in quello delle figlie. Sin da quando Fumiko l'aveva accolto sull'uscio, la somiglianza con la madre, nel viso morbido e rotondo, aveva suggerito a Kikuji un'impressione di dolcezza.

    Kawabata Yasunari, "Mille gru".

    Ho trovato questo breve romanzo poetico e scritto in modo delicato (come se lo scrittore avesse voluto a volte sussurrarne alcuni passaggi). Nello stesso tempo però non mi ha particolarmente coinvolto pur avendone considerato interessanti in particolare i primi tre capitoli (MILLE GRU; I BOSCHETTI AL TRAMONTO; IL BRICCO DIPINTO).

Discussioni simili

  1. Kawabata, Yasunari - La casa delle belle addormentate
    Da pigreco nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 10-10-2017, 02:37 PM
  2. Kawabata, Yasunari - Il paese delle nevi
    Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-13-2015, 04:20 PM
  3. Kawabata, Yasunari - Koto
    Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-24-2014, 05:19 PM
  4. Kawabata, Yasunari - Racconti in un palmo di mano
    Da Yamanaka nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-17-2012, 10:41 AM
  5. Kawabata, Yasunari - La banda di Asakusa
    Da fernycip nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-26-2012, 07:29 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •