Sono passati trent'anni dalla missione di esplorazione di Marte "Hera", il cui equipaggio è morto in circostanze misteriose.
Questo fallimento e le problematiche politiche da esso generate hanno rallentato la NASA nella sua corsa alla conquista dello spazio, ma adesso i tempi sono maturi per una nuova missione chiamata "Isis". Questa volta i cinque membri dell'equipaggio non viaggeranno per oltre 400 milioni di chilometri solo per una breve visita, ma saranno destinati a diventare i primi colonizzatori del pianeta rosso.


Non amo il genere ma ho voluto dare una chance a questo libro perché mi stuzzicava il tema "Marte", memore anche di quanto mi fosse piaciuta la serie tv Defying gravity.
Ebbene, sono rimasto piacevolmente colpito dalla tecnica narrativa e dalla competenza scientifica dell'autrice. Mi è piaciuto in particolare il ricorso al flashback per inquadrare meglio la storyline dei protagonisti e quel velo di mistero, quell'X-file con cui la Monticelli lascia il lettore alla fine dell'episodio, a chiedersi perché Anna stia compiendo un gesto tanto estremo e soprattutto chi o cosa l'abbia spinta a farlo. Si salverà? I tasselli del puzzle andranno tutti al loro posto?
Ho comprato subito il secondo episodio, anche se non apprezzo appieno la scelta del romanzo a puntate, la trovo un'operazione commerciale che rischia di far storcere il naso al potenziale lettore. D'altra parte trovo lungimirante e intellettualmente onesta la politica del prezzo a cui ogni episodio è venduto.
Viva la fantascienza ancorata alla verosimiglianza e alle leggi della fisica.
Complimenti all'autrice anche per il rispetto che ha verso il lettore, nel consegnargli un prodotto limato e curato in ogni suo aspetto, anche grafico.