Dopo "L'esperimento Angel" e "La scuola finita", proseguono le avventure di Max, Nudge, Angel, Gasman, Fang e Iggy, il risultato di un misterioso esperimento genetico: i ragazzi sono al novantotto per cento umani e al due per cento uccelli. Questo significa che possono volare... Max e i suoi compagni sono increduli: dopo la loro fuga dalla Itex, la multinazionale che sta preparando un attentato di proporzioni catastrofiche, nessuno li insegue. Anzi la Voce informa Max che i Camici Bianchi stanno sopprimendo tutti gli Eliminatori... l'occasione che i ragazzi stavano aspettando: Max e Fang si separano dal resto del gruppo e vanno alla ricerca di un nascondiglio sicuro, dove poter finalmente vivere una vita "normale". Tuttavia i pericoli sono dietro l'angolo: uno stormo immenso di Eliminatori accerchia Iggy, Nudge, Angel e Gasman, e, dopo una cruenta battaglia, li rapisce. Quando Max e Fang tornano indietro, intuiscono cos' successo e si lanciano all'inseguimento degli Eliminatori. Ma una trappola: Max viene catturata, perde i sensi e si risveglia nella Scuola, dove i Camici Bianchi le dicono che non si mai mossa da l, che le sue avventure erano soltanto un sogno...

Terzo capitolo della serie Maximum Ride, si ritrovano gli stessi elementi che caratterizzano, nel bene o nel male, i due precedenti libri. La storia qui si fa interessante e anticipa forse quella dei prossimi volumi, anche se mantiene sempre la stessa forma di avvenimenti. Pur mantenendosi agli stessi livelli dei primi due libri, qui si eccede in un buonismo ecologico che sembra non essere in linea con la storia, le sgrammaticature giovanili e dialoghi troppo ricercati sono in contrasto tra loro rendendo il racconto a tratti banale. Spero in un'evoluzione positiva nei prossimi libri.